fbpx

Caso Denise Pipitone, l’ammissione di Felice Grieco: “ho riconosciuto la rom che era con Danas!”

Importante novità nel caso Denise Pipitone: Felice Grieco, la guardia giurata che ha filmato la bimba Danas a Milano, convinto di aver riconosciuto la donna rom in compagnia della piccola

A 17 anni di distanza dalla scomparsa di Denise Pipitone arrivano importanti novità che potrebbero contribuire a chiarire i punti oscuri dell’indagine. Nelle ultime ore è tornato a parlare Felice Grieco, la guardia giurata del filmato di Danas. L’uomo, com’è noto, alcuni mesi dopo la sparizione di Denise Pipitone, ha visto una bimba simile alla piccola siciliana in quel di Milano: la ragazzina era con un gruppo di rom, aveva il capo coperto nonostante facesse abbastanza caldo e non sembrava avere legami che la accomunassero al gruppo. Il tentativo di provare a prendere tempo in attesa che arrivasse la polizia, nel quale Grieco si è offerto di pagare una pizza alla bimba nel forno vicino, ha però insospettito i rom che si sono subito dileguati. Di Danas resta solo il famoso filmato e quella frase “dove mi porti?“, con marcata cadenza siciliana, che ha fatto sbiancare anche l’agente di polizia alla quale Grieco ha mostrato il video una volta arrivata sul posto.

Nel corso dell’ultima puntata di ‘Quarto Grado’, Felice Grieco si è detto sicuro di aver riconosciuto la donna rom che quel giorno era insieme a Danas. Alla guardia giurata è stato mandato un link di un sito web contenente immagini di repertorio in merito ad arresti di alcune donne zingare: una di esse sarebbe, seppur invecchiata e diversa nei lineamenti a 17 anni di distanza, la donna vista quel giorno. “Le foto non hanno nulla a che vedere con la notizia. Si tratta di immagini di archivio e tra le quattro donne ritratte c’era la donna che accompagnava la piccola Danàs. È inconfondibile, fa parte del mio lavoro ricordarmi delle facce“, ha spiegato Felice Grieco. In particolare dovrebbe trattarsi della seconda donna a partire da sinistra.