fbpx

Messina, dramma a Pasquetta: muore a 45 anni l’avvocato Turrisi. Si era sottoposto al vaccino Astrazeneca, confermata la trombosi

Policlinico messina

Il 45enne è deceduto al Policlinico di Messina a causa di una emorragia celebrale, aveva ricevuto il vaccino AstraZeneca: immediata la segnalazione all’Aifa

È morto al Policlinico di Messina l’avvocato Mario Turrisi, a causa di una emorragia cerebrale. Legale di 45 anni, originario di Tusa, era giunto nel nosocomio messinese la scorsa notte nel nosocomio, dopo essersi sentito male. Era stato sottoposto al vaccino Astrazeneca nelle scorse settimane, insieme ad altri avvocati, prima che la somministrazione al comparto giustizia fosse sospesa. Dopo pochi giorni dal siero ha cominciato ad accusare forti mal di testa. A Pasqua le sue condizioni si sono aggravate e l’avvocato, che si occupa di previdenza del lavoro ed assicurativo, è stato prima trasferito al Cefalù e poi a Messina. Anche in questo caso gli esami hanno evidenziato una trombosi. Immediata la segnalazione della Procura di Patti all’Aifa per accertamenti.

Una persona dal cuore d’oro, lo definiscono gli amici e i conoscenti. E leggerle il messaggio che pochi giorni fa ha scritto sui social lo testimonia: “chiunque fosse in isolamento a causa del Covid e senza parenti, ed avesse bisogno della spesa, di un farmaco o di qualsiasi altra cosa mi può chiare o scrivere in privato”. La comunità messinese si stringe in lutto, addolorata per la dolorosa perdita.

Messina, il Policlinico rettifica: “gravissimo ma non morto l’avvocato di 45 anni”. Si era sottoposto al vaccino Astrazeneca nelle scorse settimane