fbpx

Messina: il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Petralia ospite del Progetto “Giustizia e Umanità Liberi di Scegliere”

Il Progetto di Biesse “Giustizia e Umanità Liberi di Scegliere” fa tappa all’istituto scolastico Jaci di Messina

Il Progetto Biesse Giustizia e Umanità Liberi di Scegliere fa tappa all’istituto scolastico Jaci di Messina diretto magistralmente dalla Dirigente Scolastica Maria Rosaria Sgro’ che ha voluto fortemente ospitare il progetto nel suo Istituto scolastico , la stessa Preside ha annunciato che anche l A.M Jaci di Messina ha adottato il libro Liberi di Scegliere scritto dal Giudice Roberto Di Bella Presidente del Tribunale per I Minorenni di Catania come strumento di educazione alla legalità . 500 studenti in videoconferenza coordinati dalla referente alla legalità dell’istituto scolastico Prof.ssa Gaia Gaudioso .All’incontro presente il Capo del Dap Dipartimento Amministrazione Penitenziaria Dott.Bernardo Petralia che ha fatto una Lectio Magistralis agli studenti messinesi .il linguaggio è importante invito i giovani ad usare i verbi desiderate, amare e scegliere- la libertà di Scegliere è il bene primario della vita ,la scuola ha un grande ruolo.
Pertanto è importante che gili educatori portino i giovani studenti delle scuole . a visitare le carceri dove la pena che si sconta è proprio la privazione della libertà. Sara’ sicuramente un’esperienza forte ma molto educativa. il mondo carcerario è una comunità in quanto tale non va lasciata sola. serve la vicinanza di tutti. Nel corso dell’incontro dedicato anche al ricordo delle vittime Innocenti delle mafie l’intervento del giornalista e scrittore Paolo Borrometi che ha ricordato le tante vittime delle mafie e di quanto siano l’importanti questi momenti di educazione alla legalità che devono scuotere le coscienze dei giovani . Le conclusioni del Presidente del Tribunale per i Minorenni di Catania Roberto Di Bella ideatore del percorso rivoluzionario Liberi di Scegliere che offre a tanti giovani che vivono in contesti malavitosi l’opportunità di cambiare vita. Il Giudice Di Bella si racconta ai ragazzi facendo breccia nei loro cuori, racconta varie aneddoti dei tanti ragazzi che sono riusciti ad allontanarsi da contesti familiari di criminalità. “Liberi di scegliere oggi è diventato un percorso internazionale, il grande lavoro del Presidente Di Bella ha creato un ponte tra nord e sud- conclude Bruna Siviglia Presidente di Biesse -una vera missione quella del Giudice Di Bella affinché sempre pù giovani possano essere  Liberi scegliere”.