fbpx

Brescia-Reggina 1-0, le pagelle di StrettoWeb: Rivas e Okwonkwo alla sagra dell’egoismo

Reggina-Monza Rivas Foto StrettoWeb

Si è appena concluso il match del Rigamonti tra Brescia e Reggina: le pagelle di StrettoWeb, voti e giudizi della nostra redazione

La Reggina si ferma a Brescia. 1-0 striminzito delle Rondinelle, ciniche e letali contro gli amaranto di Baroni, apparsi stanchi e sottotono. I cambi non offrono soluzioni diverse al tecnico, la sterzata non c’è e la squadra non riesce a reagire a dovere. Di seguito le pagelle di StrettoWeb.

Nicolas 6 – Il tiro che lo punisce non è fortissimo, ma è molto angolato. Per il resto non si sporca praticamente mai le mani.

Lakicevic 6 – Partita sufficiente. Soffre più di Liotti perché dal suo lato Rivas non aiuta.

Loiacono 6 – L’atteggiamento attendista permette alla difesa di essere abbastanza protetta, lui gioca una partita sufficiente ma si becca il giallo alla fine e la conseguente squalifica.

Stavropoulos 6 – Oggi non è perfetto. Spesso secondo sul pallone, prova a compensare con il fisico. Non commette tuttavia errori gravi.

Liotti 6 – Senza infamia né lode, i crampi alla fine dimostrano il fatto che abbia corso tanto.

Delprato 5 – Dispiace dirlo, ma uno con le sue caratteristiche non deve stare in area avversaria specie nel finale quando serve la zampata di forza e astuzia. Non è l’uomo giusto per far male all’avversario con un guizzo o una giocata. Liscia clamorosamente per ben tre volte. Nel primo tempo fa la sua modesta partita a centrocampo, ma la fisicità lo penalizza troppo contro i centrocampisti locali.

Crisetig 6 – Per uno come lui, sono le partite peggiori. Non lo lasciano ragionare, lo aggrediscono e raddoppiano sistematicamente. Fa il possibile.

Rivas 5 – Peggiore in campo. E’ evidentemente sulle gambe: sempre secondo sul pallone, si fa scappare sistematicamente il suo avversario dietro. E quell’occasione all’inizio…

Kingsley 6 – Non si potevano chiedere miracoli a chi doveva sostituire uno dalle caratteristiche uniche in rosa come Folorunsho, e non è neanche al 100%. Prova a fare il suo. Grida vendetta quell’occasione fallita a fine primo tempo: il pallone che colpisce col destro arriva a Bergamo.

Bellomo 6 – Parte bene e sembra ispirato, poi abbassa i ritmi come tutta la squadra.

Orji 5.5 – Davanti non si punge e lui oggi la vede pochissimo. Maledice Rivas che non lo serve in avvio, poi ricambia il favore a fine primo tempo. Gara di egoismo.

dal 52′ Bianchi 6 – Entra in un momento non semplice e non riesce ad accelerare i ritmi.

dal 52′ Menez 6 – E’ tra i pochi a giocare a un tocco: messo in campo da Baroni per velocizzare la manovra, ci riesce in parte, anche perché non viene supportato a dovere.

dal 59′ Montalto 5.5 – Troppo fuori dal gioco, tocca pochissimi palloni.

dal 66′ Denis 6 – Si sbraccia, si impegna, gioca di sponda, prova ad aprire il gioco, ma predica troppo nel deserto in una ripresa giocata troppo sotto tono.

dal 66′ Situm 6 – Mette qualche pallone in mezzo, ma nulla di più.

All. Baroni 5.5 – L’atteggiamento iniziale ci poteva anche stare: una squadra accorta, attendista e pronta a pungere in contropiede contro un avversario aggressivo e sbarazzino. All’inizio ci riesce anche, ma Rivas e Okwonkwo sprecano troppo. Col passare del tempo, poi, i ritmi si abbassano e la Reggina non riesce in alcun modo ad accelerare, complice un po’ di stanchezza ma anche le contromisure efficaci dell’avversario. Ci si aspettava dei cambi meno tardivi, magari all’intervallo, mosse che costano il cambio forzato di Rivas, peggiore in campo.