fbpx

Reggina, il Presidente Luca Gallo sogna lo stadio di proprietà: nuovo sopralluogo al Granillo, i dettagli [FOTO]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Una ditta romana è giunta questa mattina a Reggio Calabria per un sopralluogo allo stadio Granillo: il Presidente Luca Gallo vuole capire quali lavori vanno effettuati prima di presentare il progetto per ottenere lo stadio di proprietà

Vanno avanti spediti i lavori allo stadio Oreste Granillo in vista dell’inizio del campionato di Serie B. La ditta Pellicanò è già arrivata a buon punto per quel che concerne la sistemazione, l’abbassamento e l’allungamento delle panchine, mentre può dirsi quasi completata l’installazione dei nuovi seggiolini in Curva Nord. Questa mattina poi, come annunciato dal delegato allo sport Latella ai nostri microfoni, è giunta in città una ditta romana che ha svolto un sopralluogo all’interno dell’impianto. Il patron della Reggina sogna in grande per il futuro della società, vuole cercare di ottenere la proprietà dello stadio: l’intenzione dell’imprenditore è condurre un percorso di ristrutturazione e di ammodernamento del Granillo. Sarà ideato in questo senso un progetto da presentare all’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria, affinché si provi ad entrare in possesso dello stadio per un periodo più lungo possibile.

Avere lo stadio di proprietà per la Reggina garantirebbe un vantaggio per entrambe le parti: il Comune infatti non avrebbe più sul groppone l’incarico dei lavori di manutenzione, che rappresentano un grosso impegno economico, al tempo stesso garantirebbe alla società di pensare ad una struttura che possa essere fruibile ogni giorno dai tifosi, e non solo. Il sopralluogo di questa mattina ha permesso di capire alla ditta incaricata quali saranno i lavori di modifica da svolgere così che il Presidente Luca Gallo e il segretario amministrativo Salvatore Conti possano avere maggiore chiarezza della situazione. “Abbiamo visitato ogni punto dello stadio, lavoreremo per creare uno stadio che possa essere vissuto dai tifosi sette giorni su sette”, ha spiegato Riccardo Zampetti, direttore della Flex Arena. Sono queste le basi per una Reggina che mira a diventare un punto di riferimento nel panorama del calcio meridionale.