Caos Migranti in Sicilia, tunisini scappano da un centro di accoglienza in provincia di Palermo

Migranti fuga

Migranti, tunisini scappati dal centro di accoglienza Piano Torre Park Hotel di Isnello in provincia di Palermo. Candiani e Anello: “Lamorgese umilia la Sicilia, stop alle fughe quotidiane”

“Con i tunisini scappati stamane dal centro di accoglienza di Isnello, in provincia di Palermo, si ingrossa ancora di più l’inaccettabile elenco di immigrati, quasi sempre positivi al coronavirus, che fuggono dai centri predisposti alla loro sorveglianza in Sicilia. Pozzallo, Lampedusa, Siculiana, Messina, Palermo, Porto Empedocle, Caltanissetta, Partinico: ecco i nomi del fallimento della Lamorgese, del suo lassismo e della sua incapace gestione del fenomeno che costringe polizia e carabinieri deputati al controllo dei migranti posti in quarantena a veri e propri salti mortali”. Così il senatore della Lega Stefano Candiani, segretario regionale in Sicilia, e Alessandro Anello commissario per la Lega in provincia di Palermo.

“Lamorgese si renda conto che senza un consistente aumento degli organici delle Forze dell’Ordine, il controllo dei migranti clandestini obbligati alla quarantena è praticamente aleatorio e di facciata. Questo governo Pd-5Stelle amico e complice di ong e scafisti, è un calcio negli stinchi agli sforzi e ai sacrifici dei siciliani e degli italiani obbligati in quarantena per mesi da Conte. Lamorgese e il governo Conte si stanno rendendo responsabili di creare una nuova ondata di contagi da Covid19 e di questo dovranno rispondere”, conclude la nota.