fbpx

Reggio Calabria: alla Mediterranea evento nell’ambito della Giornata mondiale del rifugiato

Reggio Calabria: si è festeggiato anche nella città dello Stretto la Giornata Mondiale del Rifugiato con un evento alla Mediterranea

Si è festeggiato anche a Reggio Calabria la Giornata Mondiale del Rifugiato. Una partita di calcio a 5 tra una delegazione di migranti rifugiati ospiti degli Sprar di Villa San Giovanni, Bianco e della Città dello Stretto, insieme agli studenti dell’Ite Piria, ha suggellato ‘Io ci sono’, evento svoltasi all’interno dell’area sportiva dell’Università Mediterranea. “Reggio Calabria è stata una vera frontiera dove le Amministrazioni comunali hanno sopperito a quelle che sono state le assenze del governo, quindi si è dovuto operare in piena emergenza”. Così alla Dire il garante per l’Infanzia e adolescenza della Città metropolitana di Reggio Calabria, Emanuele Mattia. “Per festeggiare il decimo anno volevamo crescere, quindi abbiamo scelto delle città nuove dove la questione dell’immigrazione ed integrazione viene risolta e affrontata eccellentemente. Volevamo imparare, quindi siamo venuti a Reggio Calabria per una festa incredibile”. Queste le parole alla Dire Cecilia Stajano, responsabile innovazione nella scuola della Fondazione Mondo Digitale, oggi nel capoluogo in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato.  L’evento, realizzato dalla fondazione Mondo Digitale ha avuto l’adesione organizzativa del Comune di Reggio, per l’occasione rappresentato dall’assessore alle Politiche sociali Lucia Nucera, delle associazioni Arci, Libera, Csi, Uisp, Unicef e della Fcgi.