fbpx

Maturità 2019, Salvini agli studenti: “godetevela, comunque vada sarà un successo”

Alberto Lo Bianco/LaPresse

Maturità 2019, Salvini: “io presi 48/60, voto ingiusto, avevo già cominciato a fare politica e all’epoca non c’era particolare attrazione per idee leghiste”

“La maturità me la ricordo come fosse ieri, l’ultima notte non ho dormito. Avevo, se non ricordo male, greco e storia al liceo classico Manzoni a Milano. Ho ripassato fino alle 7 del mattino e ho ascoltato musica. Sono uscito… cappuccino, brioche, Gazzetta dello Sport e con estrema serenità mi sono presentato all’esame”. E’ quanto ha affermato il ministro dell’Interno Matteo Salvini in un videomessaggio inviato al sito Skuola per augurare “un enorme in bocca al lupo ai maturandi” invitandoli a “godersi il momento e comunque vada sarà un successo“. Ancora il vicepremier: “all’epoca io presi 48/60, voto ingiusto, avevo già cominciato a fare politica e all’epoca non c’era particolare attrazione per idee leghiste”