Fermato il nuovo presunto reggente della ‘Ndrangheta emiliana: perquisizioni in diverse province

Fermato presunto reggente della ‘Ndrangheta in Emilia: si tratta di un 39enne, indagato per associazione mafiosa

carabinieri01Fermato il nuovo presunto reggente della ‘Ndrangheta emiliana: si tratta del 39enne Carmine Sarcone, indagato per associazione mafiosa, fratello di Nicolino e Gianluigi Sarcone, entrambi arrestati nell’operazione ‘Aemilia‘ del 2015. Decine le perquisizioni in corso da parte dei carabinieri.

Le indagini del procuratore distrettuale Giuseppe Amato e dei pm Marco Mescolini e Beatrice Ronchi hanno consentito di trovare riscontri alle dichiarazioni di numerosi collaboratori di giustizia e di valorizzare gli esiti di attivita’ pregresse, facendo emergere il ruolo che sarebbe stato assunto dal fermato nel sodalizio criminale.

Sarcone avrebbe avuto il ruolo di rappresentante dei fratelli detenuti, con compiti direttivi e di dirimere i contrasti interni alla struttura.

I militari dei comandi provinciali di Modena, Piacenza e Crotone stanno eseguendo decine di perquisizioni in diverse province: cento i carabinieri impegnati, con unità cinofile.