Reggio Calabria: al via il Festival Nazionale del cabaret “Facce da Bronzi” [FOTO e INTERVISTE]

  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
  • Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
    Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
/

Il Festival è ideato e prodotto dall’Associazione culturale arte e spettacolo “Calabria dietro le quinte” con il patrocinio del Comune e della città Metropolitana di Reggio Calabria e dell’associazione “Antonio De Curtis, in arte Totò”

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Presentata questa mattina nel salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio la V edizione winter del festival nazionale “Facce da Bronzi” ideato dall’associazione Culturale Arte e Spettacolo “Calabria dietro le quinte” con il patrocinio del Comune di Reggio Calabria, della Città metropolitana di Reggio Calabria e dell’associazione Antonio De Curtis in arte Totò. Un’edizione celebrativa del Festival Nazionale del cabaret evento inserito negli “eventi di rilievo regionale e nazionale” della Regione Calabria – Azione 1 – Annualità 2017  – PAC 2014 -2020. “Da domani, 2 dicembre al 6 gennaio, si svolgeranno incontri letterari, laboratori per bambini, proiezioni, performance teatrali ed una significativa mostra fotografica – afferma l’organizzatore Giuseppe Mazzacuva – Questa edizione invernale è dedicata al 50°anniversario della morte dell’attore comico partenopeo Antonio De Curtis in arte Totò. Reggio Calabria in questo modo, rende il giusto omaggio ad un grande attore del Sud ripercorrendo un affascinante viaggio nel cinema, nel teatro e nella comicità italiana”.   Il tutto si aprirà domani al Castello Aragonese con una mostra sulla vita di Totò con immagini inedite concesse dall’archivio di Giuseppe Palmas, il fotografo che raccontò la “Dolce Vita” per poi seguire con una rassegna di film per ricordare Totò anche attraverso i film conosciuti al grande pubblico nelle incantevoli location del Castello Aragonese, nella Galleria di Palazzo San Giorgio e al Miramare. Il 9 dicembre nelle sale del castello, sarà realizzato lo spettacolo “Totò che Padre!” tratto dai ricordi della figlia Liliana, interpretato dall’attore del quartiere Sanità di Napoli Roberto Giordano e Federica Aiello. Il Festival concluderà le iniziative con la significativa presenza della nipote di Totò Elena De Curtis, il 6 gennaio al teatro “Cilea” in occasione del Gran Galà “Facce da Bronzi” presentato da “I Non ti regoli”, con i comici delle scorse edizioni e gli attori Max Pisu, Claudio Batta e Vincenzo Albano. Particolare apprezzamento per la kermesse è stata espressa dal presidente del consiglio comunale Demetrio Delfino, dal delegato alla cultura per il Comune Franco Arcidiaco e dal consigliere città metropolitana Demetrio Marino.