Fusione Corigliano-Rossano: al referendum vince il SI: nasce la terza città più grande della Calabria

Fusione Corigliano-Rossano: al referendum vince il SI. Nasce la città unica con 80 mila abitanti

referendumCorigliano e Rossano hanno detto sì alla fusione: nasce dunque la città unica, dall’unione di due tra i più importanti e popolosi centri dello ionio cosentino che, insieme, assommeranno ora un totale di circa 80 mila abitanti. “Fusione. Eccoci. Non avevamo dubbi. Il risultato seppur parziale conferma che la stragrande dei concittadini dell’Area Urbana aveva ed ha voglia di costruire insieme il futuro della città unica e fondare su di essa nuove prospettive per tutto il territorio. Con emozione ringrazio le due comunità, sopratutto i giovani, per la grande e straordinaria partecipazione dimostrata e per aver condiviso convintamente il progetto epocale della terza più grande città della Calabria. Abbiamo dimostrato senza equivoci di voler essere protagonisti dal basso della nostra Storia. La Politica dovrà e saprà proseguire il percorso e l’obiettivo inequivocabile scanditi e decisi oggi nelle urne. Nelle prossime ore incontrerò il Sindaco di Corigliano Giuseppe Geraci per concordare, insieme alla Regione Calabria, come continuare a disegnare insieme la nuova Città di Corigliano-Rossano”, è quanto scrive in una nota il sindaco Mascaro.