Catania, l’ex Monastero dei Benedettini ospita la prima tappa della rassegna sull’immigrazione e l’integrazione culturale

Si terrà all’ex Monastero dei Benedettini, oggi sede del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania la prima edizione del festival “CineMigrare

Locandina - Cinemigrare-01 DEFQuando si avvicina uno straniero e noi lo confondiamo con un nostro fratello, poniamo fine a ogni conflitto. Ecco, questo è il momento in cui finisce la notte e comincia il giorno”, scrive Paulo Coelho nel suo memorabile racconto Il momento dell’aurora. E proprio su queste parole significative bisognerebbe far leva per coltivare la conoscenza e l’integrazione nei luoghi di maggiore concentrazione culturale.

Luogo di cultura per eccellenza è l’ex Monastero dei Benedettini, oggi sede del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania, location di prestigio dove si terrà la prima edizione del festival “CineMigrare – Rassegna Internazionale di Cinema Senza Frontiere”. L’evento, articolato in un’unica giornata e a ingresso totalmente libero, prevede la proiezione di due documentari e due cortometraggi prettamente legati al tema dell’integrazione di soggetti stranieri ed espressioni di comunità immigrate presenti in Italia.

Il festival nasce nell’ambito della programmazione internazionale dell’Hub International Film Fest ed è organizzato dalla giovane e dinamica Associazione Culturale “No_Name”, in collaborazione con il “Centro di progettazione e ricerche geografiche – ProGeo” e le Associazioni “HUBITALIA” e “Gravina Arte”, con il patrocinio del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania.

Il programma della rassegna, che si svolgerà il 12 maggio e avrà come sede principale l’Auditorium “Giancarlo De Carlo”, prevede non solo la proiezione di documentari e cortometraggi sulla tematica in questione, ma anche due conferenze che avranno come protagonisti i registi Francesco Di Martino (U stisso sangu – Storie più a sud di Tunisi), Fabio Schifilliti (Al di là del mare: la paura e la speranza) e Daniel Pellegrino (Tor). Nell’occasione, i registi verranno insigniti dello speciale Premio CineMigrare 2017 per “aver saputo veicolare la conoscenza del tema dell’immigrazione e dell’integrazione.” Inoltre, ad arricchire gli incontri in qualità di moderatori e relatori ci saranno Nunzio Famoso (docente universitario di Geografia), Alessandro Aiello (Scuola Fuori Norma), Lucio Di Mauro (giornalista televisivo) e Andrea Maglia (giornalista) in qualità di moderatori e relatori degli incontri.

Curatori della manifestazione sono Cirino Cristaldi, Giampiero Gobbi e Flavio Picciolo, membri del direttivo dell’Associazione Culturale No_Name.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...