Reggio Calabria: prestigioso riconoscimento per l’I.P.S.I.A. di Siderno/Locri

Prestigioso riconoscimento per l’I.P.S.I.A. di Siderno/Locri

giornalino ipsia1Prestigioso riconoscimento conferito all’Istituto Professionale Statale per l’Industria e Artigianato di Siderno/Locri nell’ambito del Concorso “Fare il Giornale nelle Scuole”, promosso dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, con sede in Roma, al termine dell’esame delle oltre 500 testate pervenute da tutta Italia, ha ritenuto meritevoli di premiazione 25 giornali scolastici, tra cartacei ed online, per ciascuno dei tre ordini di scuola (Primaria, Secondaria di 1° e di 2° grado). Tra i premiati, il giornalino scolastico “Professional…mente”, edito dall’I.P.S.I.A. di Siderno/Locri, che compare, appunto, nella rosa dei 25 giornalini scolastici prescelti nell’ambito della sezione riferita alle scuole superiori e nel quale elenco tutti i 25 Istituti premiati sono collocati a pari merito. Il Concorso Nazionale “Fare il Giornale nelle Scuole”, giunto alla sua XIV edizione, è promosso dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti allo scopo di sostenere le iniziative delle scuole italiane per la valorizzazione dell’attività giornalistica quale strumento di arricchimento comunicativo e di modernizzazione del linguaggio. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Cesena nei giorni 11 e 12 aprile 2017 con la partecipazione del Presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Enzo Iacopino e di altre personalità del mondo delle Istituzioni e del Giornalismo. Per la premiazione, il giorno 11 aprile, dalle ore 20,00 è prevista la partecipazione della Ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli. Il giorno seguente, alle ore 10,00, è in programma un forum con gli studenti, alla presenza di autorevoli giornalisti ai quali i ragazzi potranno porre domande. Il giornalino scolastico dell’IPSIA di Siderno/Locri, nato nel segno del ricordo della compianta e stimata Prof.ssa Silvana Manti, già preziosa Collaboratrice della Dirigenza dell’Istituto e il cui progetto editoriale è stato ideato e coordinato dalle Prof.sse Daniela Callea e Mariella Napoli, Docenti in servizio presso la sede coordinata di Locri dell’IPSIA, è frutto della partecipazione e del contributo corale degli studenti delle sedi di cui si compone l’Istituto (Locri e Siderno), il quale così mostra di essere alla pari di altri prestigiosi Istituti scolastici italiani e pertanto non sembra fuor di luogo affermare  che esso, con riferimento alle problematiche, tuttora irrisolte, attinenti ad una adeguata sistemazione  del plesso di Locri, meriterebbe maggiore attenzione da parte degli Enti cui spetta tale ufficio.

Il numero del giornale, dal sottotitolo “#locrideilsolenelcuore”, nasce dal desiderio di documentare le numerose iniziative scolastiche ed extrascolastiche che hanno interessato nel corso del precedente anno scolastico gli studenti di tutti i settori in cui si articolano i vari indirizzi di studio dell’Istituto. Nella pubblicazione gli studenti hanno saputo mettere egregiamente al centro della narrazione gli avvenimenti accaduti all’interno della Scuola, realizzando, così, “uno strumento utile per riflettere sull’importanza di alimentare quella “fame di sapere” che deve permeare una comunità educante viva e vitale, capace di instaurare un rapporto continuo e fecondo con il Territorio, nell’ottica dello scambio, della sussidiarietà e della voglia di migliorarsi, facendo leva sulle forze piùsane della società, che pure esistono ed operano nel contesto in cui viviamo, anche se queste ultime non sempre “fanno notizia”, giornalisticamente parlando”.  Non mancano, nel giornalino,  i riferimenti a personaggi ed avvenimenti storici della nostra terra, al patrimonio archeologico della Locride, così come le osservazioni a carattere antropologico (proverbi, tradizioni, usi e costumi, modi di dire della nostra lingua dialettale), e neppure qualche incursione nel campo della gastronomia e dei prodotti tipici del nostro territorio. Il tutto, al fine di evidenziare le peculiarità del territorio di riferimento della Scuola e le bellezze paesaggistiche dei luoghi più caratteristici della Locride. “E ciò, come sottolineato dal D.S. Gaetano Pedullà, a testimonianza del legame che sentiamo forte con la Terra natia, da amare, rispettare e tutelare, a vantaggio delle generazioni future. Questo legame si rafforza pure attraverso il dialogo con tutti gli Interlocutori istituzionali, culturali e sociali del territorio, con l’augurio che vogliano supportare la Scuola nell’espletamento delle sue importanti finalità di istruzione, educazione e formazione” ed, altresì, con l’auspicio che si possa continuare a lavorare “affinché l’IPSIA di Siderno/Locri,  grazie alla sperimentata professionalità ed alla passione dei Docenti e del Personale Amministrativo, possa diventare, sempre più, un luogo di innovazione e di crescita professionale, di promozione di valori umani improntati al rispetto della Legalità e del Bene Comune ed, insieme, un centro di aggregazione culturale e relazionale per le famiglie e i giovani del nostro territorio. L’appuntamento, quindi, è a Cesena, insieme agli studenti dell’Istituto “Oliveti – Panetta “ di Locri (altra scuola calabrese insignita del medesimo riconoscimento) per potere tenere alto, in ambito nazionale, il nome delle Città di Locri e di Siderno, nonchè della Scuola calabrese.