Reggio Calabria, discusse le tesi sulla valorizzazione della casa dello stilista Versace e sul Cineturismo [FOTO e INTERVISTE]

/

Reggio Calabria: all’Università Mediterranea sono state presentate due tesi di laurea sperimentale sull’Europrogettazione del Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia  per valorizzare la casa dello stilista Gianni Versace a Reggio Calabria e sul Cineturismo

Oggi all’Università Mediterranea sono state presentate due tesi di laurea sperimentale sull’Europrogettazione del Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia  per valorizzare la casa dello stilista Gianni Versace a Reggio Calabria e sul Cineturismo Relatrice, la professoressa Michela Mantovani nell’ambito del CAT- LAB (laboratorio di economia e management delle risorse culturali, ambientali e turistiche della stessa università) e dell’associazione Quality life management.  Il lavoro, realizzato da Lorenza  Baldissarro – teso a dare risalto alla casa reggina dello stilista Gianni Versace – è stato redatto come progetto finanziabile su bando “Patto Città Metropolitana”, grazie al quale la città dello Stretto ha la disponibilità 133 milioni di euro.  Era presente alla discussione di laurea il dott. Demetrio Marino, Delegato all’edilizia scolastica, turismo spettacolo, viabilità della città Metropolitana, il quale si è reso disponibile a sostenere la pregevole iniziativa. Un’alta tesi è stata discussa da  – Francesco Cascio dal titolo “Lo sviluppo turistico-economico del Cilento: dal cineturismo alla dieta mediterranea” . Il candidato ha esaminato l’incremento del cineturismo (luoghi in cui si sono prodotti film o fiction turismo in grande ascesa) nel piccolo centro di Castellabate dopo la produzione dl film “Benvenuti al Sud”. Un lavoro interessante, valida base di partenza per un ragionamento complessivo di sviluppo turistico del nostro territorio rispetto al quale il Cat-Lab ha in cantiere l’istituzione del Comitato Calabria Cinetourism che vede il cineturismo quale leva strategica per la promozione e il marketing della Calabria e delle sue eccellenze. Per supportare i  candidati a predisporre il progetto ed a presentarlo in partnership con il CAT-LAB e l’associazione Quality life management, il Presidente del  Gruppo Giovani Confindustria R.C. Samuele Furfaro, (per conto dell’azienda che rappresenta, la FMB TUBES SRL), ha aderito al premio Young Calabria Project, donando due borse di studio per la frequenza  al corso e workshop di  europrogettazione avanzato di 32 o 60 ore + stage dello stesso Ateneo (scadenza 8 marzo) http://www.unirc.it/comunicazione/articoli/17194/corso-e-workshop ineuroprogettazione-avanzato. Un’altra borsa di studio è stata donata dall’azienda podere Cascasi. Le tesi sperimentali – redatte su progetti realmente finanziabili – riflettono l’impostazione innovativa che la coordinatrice del corso di euro progettazione, Michela Mantovani ha saputo imprimere, facendo sinergia tra l’Università e la neonata Città Metropolitana. Un ente, quest’ultimo, che richiede competenze e professionalità di europrogettazione in relazione agli ingenti finanziamenti che si trova a gestire. La Città Metropolitana, infatti, è partner del corso di europrogettazione con il quale è stato siglato un accordo di stage per i frequentanti. Sono riservati costi agevolati ai candidati che risultano soci e dipendenti dei partner del corso (Consiglio Regionale della Calabria, Comune di R.C, Città Metropolitana, Fincalabra, Ordine Commercialisti ed esperti contabili, Ordine Avvocati, Cisal, partecipanti al corso base di europrogettazione svoltosi ad ottobre).

 

 

 

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE