Messina: parte la campagna comunale di censimento di strutture e manufatti con presenza di amianto

Parte a Messina la campagna comunale di censimento delle strutture e manufatti con presenza di amianto

amiantoIl Comune di Messina ha avviato il censimento delle strutture e/o manufatti con presenza di amianto ai fini dell’elaborazione del Piano comunale amianto previsto dalla nuova normativa regionale. “E’ un passaggio importante – ha sottolineato l’assessore all’Ambiente, Daniele Ialacqua, – per conoscere la reale situazione cittadina, stilare il Piano comunale amianto ed ottenere i finanziamenti regionali necessari per una piena e capillare bonifica del territorio. Fondamentale risulta essere la partecipazione dei cittadini, sia di coloro che posseggono manufatti in amianto, sia di coloro che, anche in maniera volontaria ed anonima, volessero contribuire a fornire informazioni utili per una fotografia quanto più realistica della situazione del territorio”. Ai sensi della Legge regionale 29 aprile 2014, n. 10 art. 5 comma 3 “tutti i soggetti pubblici e privati proprietari di siti, edifici, impianti, mezzi di trasporto, manufatti e materiali con presenza di amianto sono obbligati, entro 120 giorni dalla adozione del Piano di protezione dell’ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica, ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto, a darne comunicazione alla A.R.P.A. territorialmente competente, indicando tutti i dati relativi alla presenza di amianto”. Il Comune, per agevolare il censimento dell’amianto, ha previsto, secondo legge, la possibilità per famiglie ed imprese di riempire un apposito modulo da restituire, debitamente compilato, entro 30 giorni dall’avvio della procedura di censimento. Il modulo è scaricabile dal sito istituzionale del Comune, alla pagina del dipartimento Ambiente e Sanità http://www.comune.messina.it/il-comune/dipartimento-ambiente-e-sanit/default.aspx. Le attività di censimento potranno inoltre essere effettuate anche attraverso le segnalazioni via web, anche in forma anonima, da parte dei singoli cittadini. Gli utenti, che non hanno la possibilità di accedere ad internet, possono richiedere il modulo ”Scheda di segnalazione circa l’eventuale presenza di amianto”, compilarla e spedirla, anche in forma anonima, a mezzo posta all’indirizzo: Comune di Messina – dipartimento Ambiente e Sanità – Via Argentieri, 4 – 98122 Messina. L’assessore Ialacqua ha indetto inoltre una conferenza stampa che si terrà lunedì 14, alle ore 10.30, nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, per illustrare ulteriori dettagli sul censimento dell’amianto e sugli obblighi a carico dei cittadini e delle imprese.