Aeroporto dello Stretto: Alitalia via da Reggio Calabria, a rischio numerosi posti di lavoro. Lo scalo potrebbe chiudere

Aeroporto dello Stretto: Alitalia via da Reggio Calabria, una telefonata di rappresentati dell’ex compagnia di bandiera italiana a Giuseppe Raffa, avrebbe anticipato al presidente l’abbandono dello scalo già dai prossimi giorni per via delle varie perdite subite dalla compagnia guidata da Luca Cordero di Montezemolo

alitalia aeroporto reggioAeroporto dello Stretto: Alitalia via da Reggio Calabria- Si aggrava sempre di più la crisi dell’Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria. Da anni ormai lo scalo reggino vive momenti diffcili: da un lato la “pochezza” della politica reggina, dall’altro la poca bravura dei vari manager sta portando mestamente alla chiusura dell’aeroporto che doveva essere punto di riferimento per lo Stretto di Messina. Adesso una nuova pesante tegola: Alitalia avrebbe deciso di abbandonare lo scalo. Una telefonata di rappresentati dell’ex compagnia di bandiera italiana a Giuseppe Raffa, avrebbe anticipato al presidente l’abbandono dello scalo già dai prossimi giorni per via delle varie perdite subite dalla compagnia guidata da Luca Cordero di Montezemolo. Il presidente della provincia è in continuo contatto con i vertici Alitalia per cercare di scongiurare l’abbandono. Al di là della grave perdita per Reggio Calabria, circa una cinquantina di lavoratori sono a rischio licenziamento tanto da mettere i sindacati sul piede di guerra. Insomma, un dramma nel dramma: uno stillicidio infinito che rischia realmente di far saltare definitivamente il banco. Urge una presa di posizione chiara e seria da parte di coloro che hanno a cuore le sorti dello scalo reggino.