Cane brutalmente ucciso in Calabria, “Le Iene” provano a intervistare gli esecutori del folle gesto ma vengono minacciati [VIDEO]

Le Iene in Calabria per la brutale uccisione del cane “Angelo” da parte di 4 ragazzi

cane-ucciso-sanginetoLa nota trasmissione di Italia 1 “Le Iene” ieri sera si è occupata dell’incredibile storia del cane ucciso in modo barbaro da 4 giovani di 20 anni in Calabria e precisamente a Sangineto nel cosentino. L’inviata delle Iene, Nina Palmieri, si è recata nel luogo del delitto per capire quali fossero le motivazioni che hanno spinto i 4 “balordi” a compiere questo folle gesto. Il cane è stato impiccato ad un albero, e poi brutalmente ucciso a bastonate: il povero cane di nome Angelo anche durante le botte continuava a scodinzolare. Nel video che è stato girato ques’estate, si vedono 3 ragazzi protagonisti di questa atroce scena che guardano l’esecutore materiale dell’impiccagione, fino al momento in cui uno dei tre prende una pala e la tira in testa ad Angelo. L’inviata delle Iene ha provato più volte ad ascoltare sia i 4 ragazzi che gli abitanti del paese di Sangineto per avere spiegazioni sulle motivazioni del perchè di questo folle gesto, però nessuno ha voluto parlare alle telecamere delle Iene. Dopo aver subito ripetute minacce, l’inviata Nina Palmieri ha dovuto lasciare il paese calabrese scortata dai carabinieri che sono dovuti intervenire durante i vani tentativi di interviste agli abitanti.

Ecco il servizio di ieri sera della Iene