Una realtà vincente nel cuore della Calabria: la storia di un’azienda che ce l’ha fatta e crea lavoro dove c’è crisi

Sempre attivi sul territorio e nel promuovere le eccellenze, i circa 90 dipendenti del Gruppo sono quasi tutti calabresi e hanno studiato all’Unical

missione-e-valori-1Omnia Energia è fra le maggiori Energy Company del Sud Italia specializzata nella vendita di energia elettrica e gas naturale, impianti fotovoltaici e servizi di efficienza energetica per privati, pubblica amministrazione e grandi aziende industriali. L’azienda è in prima linea in diversi progetti di ricerca in collaborazione con Università, Miur, Enea e Cnr, oltre ad essere coinvolta in collaborazioni per progetti in ambito internazionale. Una delle mission di Omnia Energia è quella di promuovere la cultura dell’efficienza energetica. Nel 2013, a dimostrazione di questo impegno, vince ad Hannover il “Sustainable Urban Building Contest – 2013”, come palazzo più sostenibile d’Europa. La prima volta che l’Italia riceve un premio così importante a livello europeo, grazie ad una struttura che consuma il 70% in meno dell’energia rispetto ad un edificio equivalente.

Sempre attivi nel territorio e nel promuovere le eccellenze, come il capitale umano, i circa 90 dipendenti (l’età media è pari a 34 anni) del Gruppo sono quasi tutti calabresi e hanno studiato all’Università della Calabria. Ma l’operato dell’azienda, come spiega l’amministratore delegato, l’ingegnere Vincenzo D’Agostino, è di portata nazionale: “Siamo presenti in tutta Italia e pensiamo di aver completato l’estensione massima del mercato, rivolgendoci ai grandi clienti industriali e ai condomini“. ”Viviamo il nostro lavoro con entusiasmo - spiegano ancora dall’azienda - ed ogni giorno è come se fosse una favola che si arricchisce di nuovi tasselli. Fare azienda, ricerca, dare la possibilità alle nostre eccellenze di crescere. Siamo la dimostrazione che anche in Calabria si può. Il nostro motto è: ‘Ciò che si può, si deve fare’.Noi vogliamo portare questi valori positivi della nostra terra in tutto il mondo“.

Una realtà vincente, dunque, che mira innanzitutto a valorizzare il territorio sul quale è sorta: “Il nostro obiettivo è quello di creare non solo lavoro per le nostre giovani generazioni, ma diffondere un messaggio di positività perché troppo spesso ci siamo abbandonati come calabresi alla negatività e alla non autostima. Per fare tutto questo, cioè partire da un’azienda di 4 persone fino ad una che ha al suo interno più di 80 unità, innanzitutto ci vuole passione ma soprattutto solidi valori come il rispetto per le persone che lavorano con noi (in futuro vogliamo aprire anche un asilo nido aziendale per mostrare la nostra vicinanza alle mamme della nostra azienda che hanno difficoltà altrimenti)“.

E il modo migliore per radicarsi sul territorio, per Omnia Energia, è quello di partire dalle università e dalla valorizzazione delle potenzialità locali: “per sopravvivere e per prosperare ci vuole creatività. Altrimenti non si va da nessuna parte. Abbiamo coinvolto l’Unical e organizzato redazioni di tesi di laurea ad hoc, che poi, insieme agli stessi studenti, hanno rappresentato nuovi progetti di ricerca”. Non una ricerca di personale asfittica, dunque, ma una ricerca sul campo “perché purtroppo in questo territorio c’erano poche maestranze, e bisognava crearle. Nella prima fase, d’altronde, mi sono occupato di tutto: dalla formazione alle fotocopie” spiega ancora D’Agostino, originario di Gioia Tauro.

La nostra storia inizia 14 anni fa agli albori del libero mercato, dopo 40 anni di monopolio. C’era da abbattere tutta la perplessità dell’utenza che era basata su un modello culturale ormai consolidato. Inoltre, siamo partiti da un territorio ostico dal punto di vista energivoro. Calabria e Basilicata non erano certo paragonabili alla Lombardia per ricchezza e opportunità di mercato, ma ci abbiamo creduto”. E credere nella forza delle idee ha portato a risultati incredibili: “oggi quasi tutti i nostri dipendenti sono calabresi e laureati all’Unical. È stata una piccola favola 2.0, perché diciamocelo: siamo stufi di sentirci dire da 155 anni che noi calabresi siamo gli ultimi. A forza di sentircelo dire ci abbiamo spesso creduto”.

E Omnia Energia guarda innanzitutto al futuro, con la volontà di cogliere tutte le tante opportunità che il mercato energetico può offrire. “Come sempre saremo attenti alla green energy perché pensiamo che un mondo sostenibile è un diritto per le future generazioni e poi guardiamo con interesse alla piena liberalizzazione dei prezzi energetici, con l’eliminazione del regime di “maggior tutela”, che è prevista per il 2018“. L’idea, sempre più concreta, è anche quella di aprire una nuova sede a Bergamo.