Gran finale per il Festival nazionale del cabaret “Facce da Bronzi”

Facce Bronzi (3)Dopo le tre selezioni di Roma, Torino e Palmi, la IV edizione del Festival nazionale del cabaret “Facce da Bronzi” giunge al termine con due serate in Calabria, dove si esibiranno undici brillanti comici provenienti da tutt’Italia e selezionati da una giuria tecnica. La kermesse ideata e prodotta dall’Associazione culturale arte e spettacolo “Calabria dietro le quinte” ha il patrocinio del comune di Melito Porto Salvo, Reggio Calabria, Palmi e Torino. La semifinale del concorso si svolgerà sabato 20 agosto sul lungomare dei Mille di Melito Porto Salvo, all’interno del programma di iniziative denominato “Agosto Unicef” organizzato dal comitato provinciale di Melito Porto Salvo e Reggio Calabria. Anche quest’anno, il festival tra i suoi obiettivi sposa la solidarietà, sostenendo l’Unicef nella raccolta di fondi per aiutare i bambini meno fortunati del mondo e regalare loro un sorriso. Le parole d’ordine sono “sorrisi e risate” in una serata condotta dal duo comico reggino “I non ti regoli” (Giuseppe Mazzacuva e Giuseppe Scorza), dove si sfideranno otto semifinalisti: il Duo Spalla (Marco Reggiani e Armando Iodice) da Salerno e Napoli, Davide La Rosa, Elena Berera e Luisanna Vespa da Roma, Jo Tarantino da Torino, Antonella Mollica da Messina, Massimo De Rosa da Torino, Duo di Coppe (Diego Strano e Salvo D’Antone) da Catania. I concorrenti saranno valutati da una giuria composta da personaggi dello spettacolo e della cultura che selezionerà i finalisti che si aggiungeranno ai primi classificati delle selezioni, come da regolamento già ammessi in finale: Ciro Cavallo da Viareggio, Mauro Villata da Torino e i reggini Aldo al Quadrato (Aldo Zumbo e Aldo Di Giuseppe).  La semifinale prevede anche la partecipazione del corpo di ballo “Le divine” e la presenza della nota cantante Meriam Jane, ospite della serata. Il rinomato festival del cabaret si concluderà domenica 21 agosto all’arena “Ciccio Franco” sul lungomare Falcomatà di Reggio Calabria con l’assegnazione del premio “Facce da bronzi” 2016 ed altri importanti riconoscimenti.