Arresti “eccellenti” a Reggio Calabria, operazione “Reghion”: tutti i NOMI di dirigenti e imprenditori finiti in manette

Reggio Calabria, tutti i nomi delle persone arrestate questa mattina dai Carabinieri di Reggio Calabria e delle società sequestrate

manette_carabinieriL’ex senatore di An Domenico Kappler, due funzionari del Comune di Reggio Calabria e imprenditori reggini, romani e milanesi: sono le dieci persone sottoposte a fermo dai Carabinieri nell’operazione “Reghion”. I fermati sono gli imprenditori reggini Domenico e Vincenzo Barbieri, di 52 e 54 anni; Antonio Franco Cammera (56), di Reggio Calabria; Marcello Francesco Antonio Cammera (60), di Reggio Calabria, dirigente settore Cultura-Turismo-Istruzione e Sport del Comune di Reggio Calabria, all’epoca delle indagini dirigente del settore Servizi Tecnici; Bruno Fortugno (62), funzionario del settore Servizi tecnici e alta professionalita’ per il Servizio idrico integrato del Comune di Reggio Calabria; Sergio Lucianetti (70), di Roma; Luigi Patimo (44), di Milano; Alberto Scambia (66), di Roma; Mario Scambia (76), di Reggio Calabria.

Le società sequestrate

Nel corso dell’operazione sono state sottoposte a sequestro preventivo anche alcune societa’: Alluminio conduttori srl con sede a Brescia ed unita’ locali a Reggio Calabria e San Ferdinando; Astem Srl con sede a Roma ed unita’ locali a San Ferdinando; Aster Consult srl con sede a San Ferdinando; Essevu Srl, con sede a Colonna (Roma); Gear Srl con sede a Reggio Calabria; Global business service srl, con sede a Roma; Idrorhegion Scarl con sede a Roma ed unita’ locali a Reggio Calabria; Idrorhegion servizi srl unipersonale con sede a Reggio Calabria; Idrosur Srl con sede a Roma; ProgIn Srl, con sede a Roma; Rhegion-agua Scarl con sede a Milano; Sop di Barbieri Domenico & C Sas con sede a San Ferdinando; Smeco Lazio Srl a socio unico, con sede a Roma; Tecalco Srl con sede a San Ferdinando ed unita’ locali a Brescia.