Reggina, ufficiale il cambio di denominazione: benvenuta “Urbs Sportiva Reggina 1914″, stop a dubbi e fantasie

Reggina, il nuovo club delibera il cambio di denominazione sociale in “Urbs Sportiva Reggina 1914″, un ritorno alle origini della vecchia US Reggina

reggina logo anticoAdesso potranno tranquillizzarsi tutti, e chiamarla Reggina. Noi l’abbiamo fatto imperterriti per tutta la stagione di transizione in cui – soltanto formalmente – il club amaranto è stato costretto dalle norme federali a chiamarsi in modo diverso, come già accaduto a Salernitana nel 2011 e Fiorentina nel 2004. E proprio come in quei casi, adesso dopo una stagione può tornare in auge la denominazione originaria, nonostante la persistenza (ad oggi) della matricola e dell’affiliazione della Reggina Calcio. Il fallimento del vecchio club (ancora in esercizio provvisorio), quindi, non ha nulla a che vedere con il cambio di denominazione del nuovo.

L’assemblea straordinaria dei soci della SSD Reggio Calabria, infatti, si è riunita oggi pomeriggio e ha deliberato il cambio di denominazione sociale da “SSD Reggio Calabria a r.l.” a “SSD URBS SPORTIVA REGGINA 1914 a r.l.” Il sodalizio amaranto presenterà nei prossimi giorni apposita istanza alla Federazione Italiana Giuoco Calcio. Come ampiamente descritto su StrettoWeb, c’è tempo per inoltrare apposita richiesta entro il 5 luglio. Sarà poi la FIGC a formalizzare il cambio di denominazioni, ma – norme alla mano – si tratta soltanto di una mera formalità.

Tutto come previsto, dunque. La Reggina non è tornata, in realtà c’è sempre stata. A prescindere dalle sconfitte e dagli errori.

Adesso speriamo che torni anche la cosa più importante, il calcio professionistico. Sarà difficile, ma non è impossibile: basterebbe per una volta unire tutte le forze sane della città e spingere tutti compatti nella stessa direzione.

Reggio Calabria e il “doppio” sogno Lega Pro: tiene banco il caso Reggina, tutti i possibili scenari