Lamezia Terme, Viscomi: “Trame è il modello culturale per Calabria”

trame_6_logo_2“Tutti dobbiamo ringraziare gli organizzatori, i volontari e gli ospiti di ‘Trame festival’. Perche’ per combattere la mafia dobbiamo cambiare la testa. E Trame e’ un esempio emblematico di come si costruiscono trame positive. ‘Trame’ e’ diventato un modello culturale per la Calabria e’ per tutti i calabresi”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione, Antonio Viscomi, intervenendo a Lamezia Terme alla cerimonia d’inaugurazione della manifestazione. “Per rispondere alla ‘ndrangheta - ha aggiunto- noi dobbiamo stare insieme. Grazie dunque a ‘Trame’, che ci ricorda costantemente che non basta dire dei no, ma dobbiamo saper dire tutti insieme dei sì”. Gaetano Savatteri, nel suo intervento, ha ribadito che “Trame festival non e’ solo il circo che si allestisce in cinque giorni, ma e’ un laboratorio, un presidio attivo tutto l’anno in Calabria ma anche nel resto d’Italia. Il nostro obiettivo e’ rendere Lamezia Terme ‘Capitale delle legalita”. L’aumento dei nostri volontari, che quest’anno sono 146, venuti da tutta Italia, rappresenta un segnale di questo processo in crescita. I giovani volontari non sono soltanto coloro che ci aiutano a rendere possibile il festival, ma sono anche attenti spettatori e partecipano con interesse alle nostre attivita’. Perche’ conoscere e’ condizione essenziale per radicare il pensiero anti-mafia”.