Aeroporto di Lamezia Terme: “le autorità smentiscono la Sacal, violato il diritto di sciopero”

aeroporto lamezia“Con un Comunicato ufficiale, reso noto nella giornata di ieri, la Commissione di Garanzia  per gli scioperi ha clamorosamente smentito la S.A.CAL. (la società di gestione aeroportuale) in merito allo sciopero indetto dall’USB lo scorso 9 aprile”. Lo rende noto l’ Unione Sindacale di Base Federazione Lavoro Privato Calabria.

“In quell’occasione la società aveva illegittimamente “comandato” a lavorare tutto il personale di turno in palese violazione del diritto di sciopero. Ora finalmente la Commissione di Garanzia per gli scioperi ha riconosciuto che “la comandata di tutto il personale in servizio il giorno dello sciopero viola le menzionate disposizioni, in quanto non consente un adeguato contemperamento dell’esercizio del diritto di sciopero con il godimento dei diritti della persona, entrambi costituzionalmente tutelati”. Questo evidenzia la totale incapacità del management di gestire un aeroporto internazionale, peraltro con forti prospettive di crescita. Alle ore 14 USB ha indetto un presidio all’aeroporto di Lamezia. Alle 15 la S.A.CAL. ha infatti convocato tutti i lavoratori che hanno scioperato quel  giorno, per contestargli l’abbandono del posto di lavoro, dimostrando di non voler recepire le chiare indicazioni dell’Autorità di garanzia”.