Reggio Calabria, il Coordinamento di Quartiere ha presentato lo Sportello sociale ad Arghillà

da destra Luciano Gerardis,giuseppe Falcomatà, Giuseppe Naim Pasquale Neri, giuseppe PericoneIl Coordinamento di Quartiere di Arghillà, in collaborazione con le associazioni ARTE e ALT,  il Laboratorio Urbano Metropolitano, Civitas, Forum del terzo settore e CSV ha presentato alla stampa l’apertura dello  “Sportello Sociale “ per i cittadini del quartiere. All’evento di presentazione, che si è tenuto venerdì ad Arghillà nei locali del  Centro Anziani dell’associazione A.R.T.E, hanno partecipato il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, con gli assessori alle finanze  Armando Neri e ai servizi sociali Giuseppe Marino, il Presidente della Corte d’Appello Luciano Gerardis, nella veste di responsabile del progetto Civitas, il portavoce del Forum del terzo settore di Reggio Calabria,Pasquale Neri,  il  Centro Servizi del Volontariato, con il direttore Giuseppe Pericone, la Consigliera di Parità Daniela de Blasio, l’assessore ai servizi sociali di Villa San Giovanni Maria Grazia Richichi, il consigliere comunale Enzo Marra, l’avv. Paola Carbone e la prof. Rosanna Scali  di Civitas. Lo sportello sociale è una iniziativa nata e  gestita in proprio dagli abitanti del quartiere , che si regge sull’apporto personale e gratuito di volontari coordinati da Rosa Giulia Melidoni, Graziella Quattrocchi e  Francesca Viola,  si rivolge soprattutto ad anziani e  non autosufficienti,  è  finalizzato all’attività di ascolto e informazione per i cittadini di Arghillà in materia di servizi Comunali e Statali, tributi locali,servizi alla persona,sanità,trasporti,assistenza domiciliare e raccolta di segnalazioni disservizi. Una sorta di “banca del tempo”, e non solo uno sportello di rivendicazioni e proteste,    secondo la felice definizione del Sindaco Giuseppe Falcomatà che ha presenziato all’incontro, assicurando la massima collaborazione dell’amministrazione comunale, presente anche con gli assessori alle finanze Armando Neri e servizi sociali Giuseppe Marino.

Il Sindaco Falcomatà ha  espresso inoltre un plgiuseppe pericone, pasquale neri, giuseppe naim, giuseppe falcomatà luciano gerradis e rosa melidoniauso per l’ iniziativa, di raccordo tra la cittadinanza attiva e l’amministrazione, da estendere come “buona pratica” ad altri quartieri ed alla stessa Città Metropolitana, ha evidenziato le difficoltà esistenti per riportare a normalità i servizi  di un quartiere cresciuto in assenza totale di programmazione, ha assicurato  intanto una conferenza congiunta tra i dirigenti e  funzionari degli uffici comunali dei vari assessorati e i gestori dello sportello per la migliore riuscita dello stesso,  e ha infine  annunciato ufficialmente l’avvio di un “Patto per Arghillà”, per aggredire una volta per tutte  con un approccio pragmatico   le criticità ataviche del quartiere. Il dr. Luciano Gerardis, neo presidente della Corte d’Appello ma nell’occasione referente del progetto Civitas, cui da quest’anno aderisce il Coordinamento di Quartiere, si è dimostrato particolarmente soddisfatto di aver visto “realizzare in concreto” i valori di cittadinanza attiva, trasparenza, legalità, fiducia nelle istituzioni, espressi da Civitas, che non è una associazione ma una rete informale eppure possente di cittadini e associazioni.  Pasquale Neri, portavoce del Forum del Terzo Settore e Giuseppe Pericone , direttore del Centro Servizi del Volontariato, hanno assicurato agli abitanti di Arghillà la massima collaborazione delle associazioni di volontariato aderenti, ed ha fatto piacere agli organizzatori dello sportello ricevere “in diretta” la prima offerta di servizi gratuiti di supporto avanzata dalla cooperativa sociale Genoese, che metterà a disposizione psicologi e assistenti sociali del proprio staff. Daniela De Blasio, Consigliera di Parità Provinciale, ha sottolineato come l’iniziativa sia gestita da un trio femminile, preannunciata per altro in occasione della festa della donna dell’8 marzo in occasione dell’Open Day, cui il Quartiere aveva partecipato realizzando l’infiorata a cura delle associazioni Arte e Alt, ed è particolarmente tempestiva visto che il 2016 è l’anno dell’inclusione sociale.

 L’assessore alle finanze Armando Nerda destra Gisueppe Marino, Armando Neri, daniela De Blasio, Paola Carbonei non ha nascosto la sua soddisfazione per “l’idea dell’ accoglienza e  dell’ aiuto a chi non sa o non può fare le sue cose da solo” ed ha auspicato che si allarghi la cerchia di persone che si occupano dei beni comuni e della vita cittadina, assieme alle istituzioni. “Non si deve solo “reagire” ma..agire, anticipando le difficoltà e dando risposte” Anch’egli ha assicurato piena collaborazione da parte dell’ufficio tributi e della Reges. L’assessore ai servizi sociali Giuseppe Marino è stato il più citato negli interventi, per le competenze del suo ufficio e per le aspettative del quartiere nei confronti delle politiche di prevenzione e assistenza alle famiglie. Per l’assessore, Arghillà è un quartiere speciale, con bisogni speciali e, nonostante tutto,  con una presenza attiva e positiva rispetto ad altri quartieri cittadini, certificata dall’iniziativa odierna ma anche in altre occasioni. Ha ricordato come proprio ad Arghillà lo scorso anno è stato rimarcata l’anomalia di un territorio ricadente sotto la competenza del distretto di Villa San Giovanni quanto a servizi socio sanitari, cui si è posto rimedio recentemente,  ed ha annunciato la prossima apertura di un centro di prossimità anche ad Arghillà nord. Lo sportello sociale di Arghillà, in questa prima fase,  partirà ufficialmente nei locali dell’Associazione Arte posti di fronte la Parrocchia di Arghillà  da lunedì 11 , dalle 9 alle 12, aumenterà i  servizi offerti a seconda delle esigenze che manifesteranno i cittadini e  alle offerte di collaborazione che giungeranno da parte di volontari, associazioni ed istituzioni.