Klaus Davi: “l’ex sindaco di Platì nega la ‘ndrangheta cosi come Irving negava persecuzioni razziali” [VIDEO]

Klau Davi“L’ex sindaco di Plati che sostiene che la ‘ndrangheta non esista (‘se la mia città è mafiosa lo sono tutti i comuni italiani’ , aveva dichiarato tra le altre cose)  mi ricorda quegli storici revisionisti per i quali non è vero che ebrei, omosessuali, zingari e portatori di handicap sono stati sterminati, come David Irving per fare un nome. Il meccanismo è simile : tutti colpevoli,  nessun colpevole.” Lo ha dichiarato Klaus Davi che in merito alle dichiarazioni del già primo cittadino della città calabrese Francesco Mittiga rilasciate a Vasco Pirri Ardizzone della  T gr Rai Calabria  ( località nella quale si voterà a giugno dopo che il comune era è sciolto per ben tre volte ) ha dedicato un video nel suo programma KlausCondicio.

“Ma ora che, incredibilmente,  Mittiga  ha candidato la figlia alla poltrona di sindaco,  declinando in salsa platiota  la tradizione del peggior nepotismo , ad elettori e cittadini interessa cosa ne pensi la neo candidata  delle dichiarazioni del padre. Perché non mi pare che Ilaria Mittiga abbia preso le distanze da quelle parole e siamo tutti in attesa di capire come la pensa. Se anche per lei i morti di Ndrangheta, le donne e uomini uccisi sciolti nell’acido o fatti scomparire con la lupara bianca, i bambini trucidati negli agguati di mafia, i servitori dello stato – poliziotti, carabinieri, magistrati – ammazzati per mano mafiosa sono un dettaglio della storia?”La signora Mittiga chiede o no i voti delle famiglie Barbaro Papalia   che hanno fatto i soldi con il narcotraffico, provocando  la morte di migliaia di ragazzi,  uccisi dall’ eroina,  e dalla cocaina da loro spacciata ? La Mittiga li vuole quei voti?” si è chiesto il massmediologo.