Regione Calabria, approvato il nuovo piano industriale della società in house “Portanova”

Palazzo-Campanella-Regione-CalabriaL’ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Calabria, nella riunione di questa mattina, ha approvato il nuovo piano industriale della società in house “Portanova”. Al termine della riunione il presidente e gli altri componenti dell’organo di autogoverno del Consiglio regionale hanno incontrato una delegazione dei lavoratori, il cui contratto scadrà il prossimo 31 dicembre, spiegando loro con grande chiarezza la situazione. “La vigente normativa in materia di diritto del lavoro e di pubblica amministrazione impedisce il rinnovo dei contratti – ha affermato Irto -. Per la fornitura dei servizi della Portanova si procederà alla selezione del personale attraverso modalità trasparenti e con forme di evidenza pubblica, che tengano conto dell’esperienza specifica già maturata. Gli uffici del Consiglio – ha aggiunto il presidente – si sono attivati affinché, nelle more di questa procedura selettiva e nel rispetto della legge, vengano garantiti i servizi. Esistono precisi vincoli normativi che non possono essere né derogati né aggirati – ha concluso Nicola Irto – ma abbiamo fatto tutto il possibile per dare un’opportunità occupazionale a tempo indeterminato a 22 unità oggi in una condizione di precariato”.