Arrestato al Porto di Gioia Tauro il comandante della motonave ‘Msc fabienne’, era un ricercato internazionale

RADULOVIC DarkoNell’ambito della implementazione dei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dell’attività terroristica internazionale e di controllo alle Frontiere, adottati su specifiche direttive del Ministero dell’Interno, dalla Direzione Centrale dell’Immigrazione e Polizia delle Frontiere e dalla VI Zona Polizia di Frontiera di Napoli, nella notte tra il 26 e il 27 dicembre scorsi, la Squadra dell’Ufficio Polizia di Frontiera di Gioia Tauro, nel corso dei controlli in Frontiera posti in essere presso lo scalo portuale calabrese, procedeva all’arresto del cittadino Montenegrino RADULOVIC Darko di anni 35, Comandante della Motonave “MSC FABIENNE”, già ricercato poiché colpito dalla misura della Custodia Cautelare in Carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale Ordinario di Torino per associazione finalizzata alla produzione, traffico, detenzione e cessione illecita di sostanza stupefacente o psicotropa ed altro in concorso. L’associazione criminale di cui faceva parte l’arrestato, formatasi in maniera trasversale tra Centro Africa, Est Europa, Olanda, Francia e Sudamerica, era dedita allo smercio della droga fra Inghilterra, Montenegro, Africa ed Italia, caratterizzandosi, così, per un’ampia attività delinquenziale a livello internazionale.

L’operazione eseguita è l’atto conclusivo di un’attività info-investigativa che vede l’Ufficio Polizia di Frontiera di Gioia Tauro collocarsi in un più ampio contesto di collaborazione con Uffici di Polizia di tutta Italia.