Elezioni Ordine degli Psicologi, il programma della lista “Psicologia Alternativa”

psicologoQuando è presente un gruppo di maggioranza, nel contempo esiste un cosiddetto gruppo di minoranza, che in una competizione elettorale potrebbe avere possibilità inferiori di riuscire ad essere eletto, ma che non significa minore qualità.
La storia della Repubblica dimostra che molte maggioranze hanno proposto programmi elettorali corposi ed imponenti, che spesso in seguito sono stati disattesi, addebitando poi le cause della non riuscita a situazioni contingenti o indipendenti dalla loro volontà.
La psicologia in Calabria necessita di una maggiore visibilità ed è necessaria una sua penetrazione all’interno del tessuto sociale, come una linfa vitale su cui si costruiscono modelli e speranze concretizzabili, visto che sempre più spesso la politica se ne allontana. La psicologia non si vuole sostituire alla politica, ma deve conviverci ed integrarsi per affrontare i gravi problemi di cui il Meridione è secolarmente afflitto.

Depressione economica, sociale, familiare, abbandono scolastico, prevenzione del disagio giovanile, formazione professionale e lavorativa in età evolutiva, tutela dei minori, attenzione verso la terza età e miglioramento della qualità della vita, ambiente e psicologia del benessere, politica del territorio e urbanistica a misura d’uomo, lo psicologo consulente nelle commissioni edilizie per evitare edificazione di lotti disumani e degradati, che favoriscono il rischio di emarginazione e l’esclusione sociale, consulenti nelle autoscuole per la prevenzione di incidenti stradali, lo psicologo protagonista della promozione della salute mentale attraverso la presenza capillare sul territorio, ma anche lo psicologo nei centri commerciali, con postazioni per la consulenza.
Lo psicologo lanciato verso il futuro, non fatto di promesse, ma di realtà tangibili, soprattutto perché il senso di realtà e la gratificazione legati ad esso siano sempre presenti nella professione e nel professionista. Un piccolo gruppo abbraccia queste idee e vuole realizzarle, assieme a tutti i colleghi che vi si riconoscono e condividono questi valori.

  • TRASPARENZA TOTALE: pubblicare e divulgare bilanci, verbali e delibere dell’Ordine degli Psicologi della Calabria, in un’ ottica proattiva, per cui non sono gli iscritti a dover chiedere l’accesso alle informazioni, ma sono le Istituzioni a doversi impegnare per garantirlo;
  • Organizzare seminari, corsi e convegni invitando come relatori giovani colleghi della nostra Regione, che sono spesso esperti ed altamente formati;
  • Promuovere la psicologia, lo psicologo e la sua immagine sociale, tramite frequenti interventi pubblici dei colleghi su mass e social media e con la creazione di un apposito ufficio stampa dell’Ordine;
  • Implementare il sito internet dell’Ordine con le iniziative di tutte le Scuole di specializzazione, dell’Università e delle ASP, evidenziando soprattutto quelle inerenti concorsi ed opportunità lavorative e dare inoltre la possibilità ai clienti di individuare la/il collega esperto nel settore specifico e con recapiti per essere contattati, previa autorizzazione del professionista;
  • Facilitare l’inserimento dei giovani colleghi attraverso l’attivazione di uno “Sportello giovani”, offrendo servizi di orientamento al lavoro, assistenza tirocinanti ed esame di stato, assistenza fiscale, previdenziale e legale;
  • Maggiore attenzione, tutela e rappresentanza agli psicologi libero professionisti ed ai colleghi precari;
  • Costituire un laboratorio di ricerca psicologica, nel quale effettuare studi sul territorio calabrese attraverso test e somministrazioni di questionari, al fine di conoscere meglio la realtà psicologica del popolo calabrese ed i suoi bisogni profondi;
  • Stabilire contatti diretti e periodici con i referenti politici nazionali e regionali che garantiscono sostegno e sviluppo alla nostra categoria;
  • Mettere in atto azioni di sostegno al ruolo degli psicologi nelle ASL e nel SSN, in quanto snodo strategico per il settore clinico;
  • Applicare con rigore il nostro codice deontologico, con particolare attenzione all’ art. 21, che vieta l’insegnamento dell’uso di strumenti e tecniche conoscitive e di intervento riservati alla professione di psicologo a persone estranee alla professione stessa;
  • Promuovere, divulgare e sostenere le pubblicazioni scientifiche dei colleghi calabresi;
  • Effettuare segnalazioni puntuali alle Istituzioni circa le collaborazioni e le “situazioni ambigue”, al fine di denunciare alle autorità competenti i casi di esercizio abusivo della professione;
  • Confronto con tutte le altre figure professionali per integrare le reciproche conoscenze al fine di un migliore sviluppo della società.

psicologo (1)I CANDIDATI ALLE ELEZIONI per il rinnovo dell’ ORDINE DEGLI PSICOLOGI della CALABRIA (14, 26, 27 e 28 novembre 2015) VOTA tutti i 4 candidati della lista “PSICOLOGIA ALTERNATIVA”

  1. FOTI Domenico
  2. GABRIELE Aldo
  3. RIPEPI Filippo
  4. TRICOLI Luigi

Si vota sabato 14 novembre 2015, dalle 10.00 alle 18.00 in prima convocazione e, se non ha votato almeno un terzo degli elettori, nei giorni 26 (gio), 27 (ven) e 28 (sab) novembre, dalle 9.00 alle 17.00 in seconda convocazione. Puoi esprimere fino a 9 preferenze, scrivendo cognome e nome dei candidati.

COME SI VOTA
Esistono 2 modalità di voto:
1) recarsi al seggio (Via F. Acri, 81, Catanzaro) il 14 novembre – dalle 10.00 alle 18.00 - portando un documento di riconoscimento valido (non scaduto).
2) votare per posta. Procedura del voto postale:
Richiedete le schede via fax, pec o per posta (tramite il modulo “Richiesta voto per raccomandata” che trovate sul sito  http://www.psicologicalabria.it), allegando la fotocopia di un vostro documento di riconoscimento valido.
Riceverete una scheda azzurra ed una verde, una busta piccola ed una grande. Votate le schede azzurra e verde (vedi sotto “Le preferenze”), con cognome e nome esprimendo da un minimo di 1 a massimo di 9 preferenze. Inserite le 2 schede votate nella busta piccola e chiudetela. Autenticate la firma, firmando la busta piccola davanti al soggetto che ve la deve autenticare. Il modo più semplice è recarsi presso l’ufficio anagrafe del proprio comune (non si paga ed è veloce).
Inserite la busta piccola autenticata in quella grande e chiudetela. A questo punto potete scegliere come trasmettere la busta grande all’Ordine.

Inviate il plico votato ed autenticato. Si può scegliere tra 2 modalità di invio:
1) inviarla tramite raccomandata all’Ordine (Via F. Acri 81, 88100 Catanzaro);
2) consegnarla ad un collega che andrà a votare il 14 novembre. Se decidete di inviarla tramite raccomandata all’Ordine ricordatevi che deve arrivare entro le ore 18.00 del 14 novembre.

LE PREFERENZE

Chiariamo subito che alle ns. elezioni non esistono vere e proprie liste (come, p.es. alle elezioni politiche). Quelle che avete ricevuto a casa (“Professione Psicologo” e la nostra “Psicologia Alternativa”) è semplicemente un elenco di colleghi che si sono messi insieme condividendo una “visione” ed un programma per i prossimi 5 anni dell’Ordine. Ma il voto si può dare singolarmente, anche a candidati delle 2 liste, a candidati di una sola lista, a nessuno, insomma a chi volete di tutti i candidati.
I candidati a queste elezioni sono 18 (non considerando la candidata Marzano, sezione B) e l’elenco completo lo trovate su http://www.psicologicalabria.it/.
Potete esprimere da 1 a 9 preferenze, potete votare qualsiasi collega liberamente e anche se noi vi consigliamo di votare tutti noi 4, potete fare come più vi piace, votando solo 4 candidati oppure 9, oppure solo quelli che conoscete, oppure solo donne, solo uomini, ecc. La cosa importante è che se andate a votare al seggio dovete ricordare di portare un documento di riconoscimento valido (non scaduto). Se votate per posta dovete autenticare la firma sulla busta piccola (vedi sopra).