La Manif Pour Tous Reggio: “stop gender! Tutti in piazza a Roma il 20 giugno!”

genderCi siamo. Il livello di tollerabilità delle famiglie italiane della “colonizzazione ideologica” denunciata anche da Papa Francesco ha davvero raggiunto il limite. Sono passati due anni da quando La Manif Pour Tous Italia ha organizzato la prima manifestazione in assoluto in Italia contro il ddl Scalfarotto sul reato di opinione omofobica. Circa duecento persone nei pressi del Parlamento, nel caldo afoso, nell’indifferenza di tutti e soprattutto della stampa. Da allora La Manif Italia si è estesa su tutto il territorio nazionale con oltre 60 circoli territoriali, che monitorano l’infiltrazione dell’ideologia Gender nei consigli comunali, regionali e nelle scuole di ogni ordine e grado, organizzando eventi di dibattito e informazione per i cittadini ignari, nonché forme di protesta e contestazione pubblica. C’è in particolare uno sforzo che abbiamo avuto sempre a cuore: riunire in un’azione comune e congiunta tutte le organizzazioni  e le associazioni che si battono per la famiglia. La risposta all’ideologia Gender è e deve essere la risposta corale di un intero popolo, che difende l’antropologia che lo fonda e che assicura il progresso nel rispetto integrale della persona umana. Il nostro unico obiettivo è sempre stato quello di dimostrare che quella per il diritto dei bambini di avere un papà e una mamma è davvero una battaglia “pour tous“, per tutti. Lo afferma in una nota la Manif Pour Tous.

Questi anni di attività, insieme a tante altre associazioni amiche e compagne di viaggio, si concretizzerà ora finalmente in una imponente manifestazione di piazza, sabato 20 giugno alle ore 15 in Piazza San Giovanni a Roma. Una manifestazione che abbiamo insistentemente sollecitato per rispondere alla domanda pressante di decine di migliaia di famiglie incontrate in questi due anni che chiedevano una giornata per poter dire chiaro e forte che il diritto di educare i figli spetta alle loro famiglie in via prioritaria. Una manifestazione che sarà possibile per lo sforzo congiunto di tante persone comuni, madri, padri, insegnanti, psicologi, giuristi; persone comuni che vogliono restare libere di educare i loro figli alla bellezza della complementarietà tra l’uomo e la donna.

Questa manifestazione, come negarlo, non giunge a caso a fine giugno. Nei prossimi giorni inizierà infatti l’iter di approvazione del ddl Cirinnà sulle cosiddette “unioni civili“, un vero e proprio matrimonio gay con tanto di adozioni mascherate e apertura al riconoscimento dell’utero in affitto, del mercato internazionale di figli. Se il ddl Cirinnà sarà approvato, l’intero diritto di famiglia italiano sarà stravolto, a maggior danno del diritto dei bambini di crescere col loro papà e la loro mamma, e di non essere trattati come prodotti commerciali.

La manifestazione avrà dunque due obiettivi fondamentali: contrastare l’avanzata dell’ideologia gender nelle scuole e stoppare il ddl Cirinnà sulla rottamazione della famiglia. Se avete a cuore la libertà educativa e i diritti dei più indifesi, non potete mancare.

Vi aspettiamo a Roma, in Piazza San Giovanni, sabato 20 giugno alle ore 15! Coordinamento nazionale

La Manif Pour Tous Italia “La Manif Pour Tous” è movimento apartitico ed aconfessionale che nasce per ribadire l’unicità della famiglia fondata sull’unione tra un uomo ed una donna, riconosciuta con il matrimonio, ed il diritto di ogni bambino di avere un padre ed una madre. I benefici sociali dati dalla loro tutela e promozione sono per tutti e non ledono la dignità personale di nessuno.