Reggina, s’infiamma la lotta per i playout: molto dipende da Messina-Salernitana, ecco perchè

La Reggina ha possibilità concrete di evitare l’ultimo posto in classifica, una serie di combinazioni potrebbero permettere agli amaranto di disputare i playout

reggina savoia 2-2 (53)La Reggina torna in corsa per i playout, e quindi per la salvezza. Restituiti 10 dei 16 punti di penalizzazione, le Sezioni Unite della Corte Federale della FIGC hanno dato ancora una volta ragione alla società. La situazione di classifica della Reggina è comunque difficile a due giornate dal termine, anche se adesso si guarda ai prossimi impegni con maggiore fiducia. La Reggina non è padrona del proprio destino e dovrà sperare in una serie di combinazione che si possono verificare. La maggior parte delle speranze sono legate al match tra Messina e Salernitana, con la squadra che ha appena conquistato la Serie B che potrebbe decidere il campionato della Reggina, la cui tifoseria è storicamente gemellata con quella salernitana. Ovviamente tutto ciò ribadendo che comunque la Reggina è costretta a conquistare due vittorie contro squadre che non hanno alcun obiettivo, Catanzaro e Martina Franca. Ecco tutte le possibili combinazioni.

Prossimo turno favorevole alla Reggina

La Reggina è costretta a ottenere i tre punti contro il Catanzaro che non ha più ambizioni stagionali. Il Savoia ha un impegno proibitivo in trasferta contro la Casertana, in lotta per raggiungere i playoff. Difficile che faccia punti. L’Aversa Normanna affronta la Lupa Roma già salva, mentre l’ischia affronterà una trasferta difficile a Lecce. La partita decisiva per la Reggina potrebbe essere Messina-Salernitana. Il risultato favorevole per la Reggina sarebbe la vittoria della Salernitana che è già matematicamente in Serie B, ma anche un pareggio andrebbe bene per gli amaranto.

La classifica al termine della penultima giornata potrebbe essere la seguente:

Aversa 32
Messina 32
Ischia 30
Savoia 25
Reggina 24

Ultima giornata: match chiave Savoia-Messina

Nell’ultima giornata l’Ischia affronta il Barletta, già salvo, e ha così la possibilità di superare il Messina. Proprio la squadra giallorossa a questo punto sarà costretta a non perdere contro il Savoia in trasferta per mantenere il vantaggio del fattore campo nei playout. La Reggina affronterà il Martina Franca che non ha più alcun obiettivo mentre l’Aversa Normanna affronterà il Matera in lotta per i playoff.

La classifica definitiva potrebbe essere la seguente:

Messina 33
Ischia 33
Aversa 32
Reggina 27
Savoia 26

reggina ischia (26)A questo punto i playout sarebbero Ischia-Aversa Normanna e Messina-Reggina. Si tratta al momento solo di ipotesi che diventeranno sicuramente più chiare al termine della prossima giornata. Certamente il Savoia, per cui il 5 maggio sarà avviata la procedura fallimentare, il prossimo anno non parteciperà alla Lega Pro, quindi una sua partecipazione ai playout non avrebbe molto senso. Dopotutto, per quanto riguarda la Reggina, va ricordato che c’è ancora in ballo il ricorso al Collegio di Garanzia del CONI su altri 3 punti di penalizzazione, che potrebbero essere restituiti anche solo parzialmente (due) perchè relativi alla vicenda degli incentivi all’esodo. In quel caso, la Reggina potrebbe raggiungere i playout anche se il Savoia battesse il Messina nell’ultima giornata.

reggina ischia (12)In casa amaranto è grande il rammarico per le ultime due partite, Reggina-Savoia 2-2: una vittoria sfumata al 90° per il gol di Scarpa. Se la Reggina avesse mantenuto quel vantaggio, oggi in classifica avrebbe 23 punti e il Savoia 24; ma è ancor più grande il rammarico per Foggia-Reggina 3-2, con la Reggina vincente 1-2 fino a 15 minuti dalla fine, e con almeno 4-5 clamorose occasioni da gol per chiudere la partita sull’1-3 e portare a casa tre punti che oggi sarebbero stati fondamentali. La Reggina ha giocato queste ultime due partite da squadra già aritmeticamente retrocessa in classifica, una situazione che sicuramente ha influenzato la squadra e l’ambiente, pervaso più che altro dallo scetticismo del “tanto anche se vinciamo è tutto inutile”. Invece non era affatto inutile, e potrebbe non esserlo anche vincere le prossime due. La Reggina, a prescindere dal ripescaggio di cui il Presidente Foti si dice certo in vista della prossima stagione, è ancora nelle condizioni di conquistare la salvezza sul campo. Ed ha comunque il dovere di vincere le prossime due partite anche perchè il responso sugli altri punti di penalizzazione che potrebbero essere restituiti, potrebbe arrivare dopo l’ultima giornata di campionato ma prima dei playout.