“A Messina c’è un prete pedofilo”: la denuncia di un camionista veneto

Ieri l’uomo ha formalizzato le sue accuse di fronte ai carabinieri di Rovigo

PreteUna nuova inchiesta potrebbe coinvolgere un curato messinese. Nella giornata di ieri, infatti, presso la stazione dei carabinieri di Rovigo, un autotrasportatore veneto avrebbe presentato una denuncia contro un prete pedofilo. L’uomo avrebbe portato in dote alle forze dell’ordine un cd ove era salvata, come prova, una conversazione avuta su Facebook col prelato. Quest’ultimo avrebbe proposto al camionista un incontro omosessuale a tre, coinvolgendo un minore. Di più: nel corso della chat, il prete si sarebbe sbottonato sulle sue esperienze passate, rivelando altresì molteplici abusi, anche a pagamento. Oltre al reato di pedofilia, pertanto, si potrebbe configurare anche il capo d’accusa d’induzione alla prostituzione minorile. Gli atti sarebbero stati trasmessi per competenza alla Procura di Messina.