fbpx

Reggio: domani e dopodomani al Teatro Politeama Siracusa gli esiti finali dei laboratori di teatro civile inaugurati da Mana Chuma

locandina-lab-teatro-civileMercoledì 28 e giovedì 29 maggio, a partire dalle 19.00, il Teatro Politeama Siracusa spalanca il sipario sugli spettacoli finali dei laboratori di teatro civile inaugurati da Mana Chuma Teatro a ottobre e diretti dagli attori e drammaturghi Salvatore Arena e Massimo Barilla, con l’assistenza organizzativa di Gianni Votano.

Cinquanta aspiranti attori, divisi in quattro classi ma accomunati da un obiettivo ben preciso: capire, far memoria, dissentire, armonizzare pensiero, parola, azione in un percorso durato otto mesi alla scoperta dei gesti, dei testi e soprattutto dei temi del teatro civile. E per aderire allo spirito del laboratorio, l’incasso delle serate (biglietto unico d’ingresso € 5) sarà devoluto interamente a favore di “Luce è Libertà”, un progetto speciale di Fondazione di Comunità di Messina, in collaborazione con la Cassa delle ammende del Ministero di Grazia e Giustizia, che coniuga green economy e reinserimento sociale e lavorativo di 56 ex internati dell’Ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, uno dei sei ex manicomi criminali italiani, una struttura che sta vivendo una drammatica situazione di crisi umana, organizzativa e clinica.

“Luce è Libertà” prevede per ciascuno dei 56 internati prossimi alla scadenza della misura di sicurezza o con misura di sicurezza scaduta e in proroga, un piano personalizzato di inserimento sociale presso le famiglie d’origine o attraverso esperienze di affido etero-familiare in appartamenti confiscati alle mafie o resi disponibili dalle Caritas diocesane. Il budget di cura destinato dalla Cassa della ammende a ciascun internato è stato reinvestito dalla Fondazione di Comunità di Messina nella creazione di un parco fotovoltaico diffuso, con pannelli installati, grazie al sostegno di Banca Etica e dell’azienda Beghelli, su fondi confiscati alle mafie a Pentadattilo e ad Assoro (Enna) e su edifici di pubblica utilità (ospedali, parrocchie, istituzioni di ricerca, Comuni, prigioni etc…). Le entrate economiche provenienti dalla produzione di energia e dall’incentivo statale (il conto energia) è destinato a finanziare per 20 anni, insieme alle campagne di raccolta fondi, azioni di sostegno allo sviluppo delle imprese sociali partner affinché possano garantire con stabilità e qualità gli inserimenti socio-lavorativi e i progetti personalizzati per ciascun ex internato, assistito da una equipe di tutor, educatori, psichiatri e assistenti sociali. L’energia prodotta dal parco fotovoltaico, invece, viene utilizzata gratuitamente dalle istituzioni partner proprietarie dei terreni o della case su cui sono installati i pannelli.

Questo è il dato economico ed etico, tornando al profilo artistico, invece, mercoledì alle 19.00 va in scena lo spettacolo “Migrantes – Mare Nostrum” e alle 21.00Hamlet”, mentre giovedì apre alle 19.00Racconti in punta di piedi” e alle 21.00Macbeth”. A portarli in scena saranno gli allievi attori: Ylenia Zindato, Luisa Bonanno, Peppe Tuffo, Umberto Nocera, Sabina Frisina, Enza Caridi, Domenico D’Amico, Susy Garescì, Grazia Bono, Caterina Morano, Achille Concerto, Simona Comi, Francesca Rappoccio, Irene Polimeni, Ilenia Giunta, Tiziana Praticò, Nelly Ielo, Gianni Votano, Deborah Spagnolo, Ilaria Nucera, Roberta Latella, Irene Gallucci, Andrea Celeste Toscano, Viviana Latella, Martina De Luca, Fabrizio Legato, Gianluca Luvarà, Francesca Floccari, Martina Dato, Cinzia Iaria, Nino Manglaviti, Anna Maria Genio, Carla Passanti, Tommaso Lupis, Stefania Ziglio, Rosilita Veccia, Francesca Viola, Annalisa Morisani, Enza Vitamia, Tina Modafferi, Adele Rombolà, Daniela Violante, Rossella Fortugno, Rosy D’Agostino, Giancarlo Biazzo, Jenny Anghelone, Tonina Caridi, Emilia Picarella, Michele Luccisano, Maria Elena Mancuso, Patrizia Crisafulli.