L’incredibile proposta del grillino Carlo Sibilia: “matrimoni di gruppo e tra specie diverse”

carlo-sibilia-movimento-5-stelle-signoraggioCarlo Sibilia ha 28 anni ed è uno dei fondatori del Movimento 5 Stelle ad Avellino, nel cuore dell’Irpinia: è diventato deputato alle politiche dello scorso anno grazie ai 113 voti ottenuti alle “parlamentarie” del M5S che gli hanno consentito di essere al 3° posto nella lista bloccata, e aveva basato la sua campagna elettorale interna ai grillini sulla “legalizzazione dei matrimoni omosessuali“.

Adesso che, però, è parlamentare davvero, non s’è limitato a questo e ha proposto ufficialmente di legalizzare non solo i matrimoni tra persone dello stesso sesso, ma anche “matrimoni o unioni civili tra più persone (in gruppo) o tra persone e animali, quindi tra specie diverse“.

Più precisamente, nell’apposito spazio blog dedicato alle proposte di legge ha scritto: ”discutere una legge che dia la possibilità agli omosessuali di contrarre matrimonio (o unioni civili), a sposarsi in più di due persone e la possibilità di contrarre matrimonio (o unioni civili) anche tra specie diverse purché consenzienti“, si legge nello spazio del blog dedicato alle proposte di legge.

Come possa fare un animale o una pianta a dimostrare effettivamente di fronte a un giudice di essere consenziente o meno, è tutto da capire. E in caso di divorzio? Sarà l’essere umano a dover garantire i croccantini o l’animale a provvedere ai beni essenziali dell’ex partner?

Questo, Sibilia, ancora non l’ha spiegato…