fbpx

Una delegazione spagnola a Reggio per il progetto Comenius sull’integrazione dei Rom

imagesNella settimana dal 19 al 24 maggio 2014 si svolgerà il primo incontro italiano del progetto Comenius Regio “Oltre: accompagnamento ed inclusione sociale per una partecipazione attiva” dedicato all’integrazione in Europa della comunità Rom. Il partenariato Italia-Spagna è guidato dalla Conselleria de Educacion Cultura y Deporte della Regione Valenciana e dalla Provincia di Reggio Calabria – Ufficio della Consigliera di Parità, coordinatore del consorzio italiano formato dall’IIS “M. Preti-A. Frangipane” di Reggio Calabria, l’IPSSA “Dea Persefone” di Locri e l’Associazione Dar?ana Teranga.
Partner spagnoli sono invece il Centro de Formación, Innovación y Recursos del Profesorado, l’IES “Pedro Ibarra Ruiz”, l’IES “Sixto Marco”, il CEIP “Mediterrani”, di Elche (Valencia), e la Federacion Autonomica de Asociaciones Gitanas de la Comunidad Valenciana di Alicante.
I Partenariati Comenius Regio favoriscono la cooperazione transnazionale tra autorità educative locali o regionali di due diversi paesi europei, coinvolgendo scuole e organizzazioni o istituzioni che operano a livello locale. La finalità del progetto che coinvolge il territorio reggino è il contrasto alla dispersione scolastica e all’emarginazione sociale della comunità Rom. Si è ritenuto utile, infatti, mettere a confronto le due esperienze, quella valenciana caratterizzata da una forte integrazione, e quella reggina, ancora molto lontana da questo traguardo.
Al meeting prenderà parte una rappresentanza di 14 docenti, formatori e rappresentanti della comunità Rom della Regione Valenciana, guidata da Don Juan Pablo Valero Garcia, Vice Direttore della Conselleria de Educacion Cultura y Deporte della Regione Valenciana. La mattina del 19 maggio sarà ricevuta dalle autorità della Provincia, mentre il primo incontro pubblico si svolgerà il giorno dopo, alle ore 10.30, presso il Teatro Zanotti Bianco di Reggio Calabria, dove ad essere protagoniste saranno le espressioni artistiche.
Al concerto del maestro di pianoforte Don Juan Pablo Valero Garcia, a capo della delegazione valenciana, seguirà, infatti, la performance artistica degli studenti dell’Istituto “Preti-Frangipane”, coordinati dall’attore Enzo dè Liguoro, direttore del Centro Studi Quasimodo. L’esibizione, con le scenografie appositamente create dai laboratori della scuola, vede intrecciarsi musica, arte, recitazione. Partendo dalle riflessioni sui temi dell’emarginazione e dell’integrazione dei ragazzi coinvolti, la performance costruisce un percorso che dalla divisione e dalla indifferenza e ostilità verso il diverso porta alla conoscenza e alla mescolanza degli individui. Gli studenti hanno messo a frutto le competenze pittoriche, musicali e teatrali apprese nel loro percorso formativo, riuscendo a dare una lettura personale e originale di una problematica che tocca da vicino la loro esistenza e quella di tutta la comunità in cui vivono.
La visita della rappresentanza valenciana proseguirà poi il giorno dopo a Locri, ospiti dell’Istituto Alberghiero, dove visiteranno anche i siti storici-archeologici della zona, e nei giorni successivi le attività seminariali e formative proseguiranno nuovamente a Reggio, presso l’Istituto “Preti-Frangipane”.