I Calabresi Creativi portano SmartDMO al Parlamento Europeo [FOTO]

/

calabriativi-bruxellesSmart cities e social innovation, turismo e big data, sharing economy: saranno questi i temi del workshop “Smart Destinations. How can New Technologies improve European management?” previsto per martedì 1 aprile dalle ore 16 presso il Parlamento Europeo. Un workshop fortemente voluto dagli eurodeputati  Mario Pirillo (PSE) e Salvatore Tatarella (PPE), uniti nel sostenere una best practice quale SmartDmo, la piattaforma di innovazione sociale realizzata dall’associazione Calabresi Creativi e vincitrice del bando MIUR 2012 “Smart cities and communities and social innovation”. Internet sta rivoluzionando il settore turistico: secondo la Commissione Europea più del 50% dei cittadini comunitari consultano regolarmente la rete per informarsi e/o prenotare le proprie vacanze. Tale rivoluzione non ha solamente interessato le relazioni tra le imprese ed i segmenti di domanda, ma anche e soprattutto il modo di commercializzare i servizi turistici e pianificare lo sviluppo territoriale. Al workshop, che intende offrire una riflessione su come la pluralità di strumenti innovativi del web 2.0 possa sostenere gli operatori turistici nella definizione di un’offerta più integrata ed economicamente sostenibile, interverranno Fabrizio Cobis (dirigente MIUR), Philippe Tripodi (Ceo Archebit spa, consulente big data) e Vincenzo Zappino (consulente internazionale di sviluppo territoriale e co-founder di Target Euro). A presentare SmartDmo, realizzata da Calabresi Creativi in collaborazione con Assessorato al Turismo Regione Calabria, Sviluppo Piemonte Turismo, Associazione Le Terre dei Savoia, Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero e BTO Educational, il presidente dell’associazione Domenico Rositano, che sottolinea: «l’innovazione di SmartDmo è un’innovazione di processo, in cui attori operanti sulla stessa destinazione si mettono in rete per condividere informazioni con un approccio coopetitivo. Siamo felici di rappresentare la Calabria che opera grazie all’Europa ma riesce a mantenere una propria specificità e confrontarsi condividendo le esperienze.» Dopo il successo del Global Entrepreneurship Congress, i Calabresi Creativi volano al Parlamento Europeo.

Questo slideshow richiede JavaScript.