Priebke seppellito in Sicilia? La proposta-shock del Sindaco di Fondachelli Fantina (Me): “gesto di umanità”

PriebkeÈ un gesto di umanità cristiana, un’idea nata sfogliando i giornali“. Questa la conferma del sindaco di Fondachelli Fantina (provincia di Messina), Marco Antonio Pettinato, che si dice disponibile ad accogliere e tumulare la salma dell’ex ufficiale nazista Erich Priebke. Il centenario boia delle Fosse Ardeatine sta scatenando anche da morto un vero e proprio caso. Nessuno infatti vuole accogliere il feretro. La questione però sembra ora essersi risolta.

Pettinato avrebbe infatti inoltra la sua proposta tramite fax in Campidoglio. Contattato dall’agenzia di stampa Italpress, il sindaco ha affermato che “Priebke ormai è morto e merita di essere seppellito, qualunque crimine abbia commesso. Sono sorpreso dal comportamento della Chiesa in questa vicenda. Una giusta sepoltura non è stata negata neppure ad Hitler”.

Gli ha fatto eco il padre, anch’egli nel passato sindaco di Fondachelli Fantina. “Non abbiamo pregiudizi, è una questione di carità“, ha detto Francesco Pettinato, che aggiunge: “la salma di Priebke si deve seppellire a meno che non vogliono bruciarla o buttarla ai cani. Cosa ne vogliono fare questi politici benpensanti? Non condividiamo quanto da lui commesso ma è una questione di carità“.

A confermare la proposta anche l’avvocato di Priebke, Paolo Giachini: ”Quella della tumulazione della salma di Priebke a Fondachelli Fantina, in provincia di Messina, è un’ipotesi concreta. È la dimostrazione che ancora ci sono italiani che hanno un senso di umanità“.