Immigrati, catastrofe Lampedusa: i morti potrebbero essere più di 300

mortiErano 450-500 i migranti a bordo del barcone naufragato a Lampedusa: di questi quelli recuperati vivi, finora, sono circa 150. Lo si e’ appreso da fonti dei soccorritori. Le vittime recuperate fino a questo momento dai soccorritori sono 60 adulti e 2 bambini. In tutto mancano all’appello più di 250 persone. Secondo le prime stime i morti potrebbero essere più di 300.

Per farsi notare dall’isola hanno dato fuoco ad una coperta: questa, secondo quanto riferito dai carabinieri, potrebbe essere stata la causa dell’incendio che si e’ sviluppato sul barcone naufragato a Lampedusa. Il naufragio e’ avvenuto, stamane, a circa mezzo miglio dalla costa, nei pressi dell’Isola dei Conigli. “I migranti a bordo dell’imbarcazione – ha spiegato il sindaco Nicolininon riuscivano a chiamare i soccorsi con i telefonini. Cosi’ hanno cercato di accendere dei fuochi a bordo, per farsi vedere. Ma c’era una perdita di carburante e la barca e’ andata a fuoco. Poi, e’ bastato poco per farla ribaltare“.

Il vicepremier e ministro dell’Interno, Angelino Alfano, partirà “a brevissimo” per Lampedusa, dopo la tragedia avvenuta questa mattina nelle acque dell’isola.