fbpx

Sicilia, al via l’iter all’Ars per il disegno di legge anti parentopoli

seduta arsSi tratta di un disegno di legge che riguarda l’incompatibilità con la carica di deputato regionale “per chi ha parenti di primo o secondo grado che hanno con la Regione contratti di appalti o concessione di lavori, forniture o servizi, oppure godano di contributi, sussidi o garanzie a qualsiasi titolo da parte della Regione”. L’iter burocratico all’Ars è stato avviato proprio oggi alla Commissione Affari istituzionali, dove era presente anche il governatore Crocetta. Il secondo articolo del disegno, poi, prevede il divieto di “affidare appalti, concessioni di lavori, forniture di beni e servizi anche attraverso convenzioni, contributi, sussidi o garanzie a qualsiasi titolo” a parenti di deputati regionali, componenti della giunta o dirigenti generali.