Reggio, nasce la Zona Franca Urbana

demetrio arenaReggio diventa “zona franca” in un’accezione ovviamente positiva del termine, soprattutto da un punto di vista economico e fiscale.

Nella mattinata di oggi l’Assessore regionale alle Attività Produttive, Demetrio Arena, e il Presidente della Commissione “Bilancio, Attività Produttive e Fondi Comunitari”, Candeloro Imbalzano, hanno indetto una conferenza stampa per presentare alla cittadinanza il traguardo raggiunto.

Per “zona franca urbana” s’intende quell’area intra-comunale in cui si concentrano programmi di defiscalizzazione allo scopo di creare piccole e medie imprese; per Reggio la zona scelta dal Ministero dello Sviluppo Economico è quella di Arghillà-Catona, zona Nord della città.reggio calabria 02

Arena e Imbalzano, nel corso della conferenza stampa, hanno tenuto a sottolineare che questo traguardo comporterà lo sviluppo economico di zone caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale ; agevolazioni fiscali e contributive che serviranno ad incentivare la creazione di nuove imprese e, dunque, nuovi posti di lavoro.

La zona franca urbana comporterà l’esenzione dalle imposte sui redditi, candeloro-imbalzanodall’IRAP, dal versamento dei contributi dei lavoratori per piccole e medie imprese, che decideranno di investire sul territorio; agevolazioni che spetteranno anche ai titolari di reddito autonomo che svolgono la propria attività in tale zona. Ovviamente ci saranno determinati requisiti da possedere.

Abbiate la capacità di immaginare un futuro diverso per la città” ha concluso Imbalzano nel descrivere uno strumento, quello della zona franca urbana, che offrirà importanti prospettive di sviluppo in zone poco valorizzate della città.