Incendio a Erice: distrutti quindici ettari di macchia mediterranea. Il sindaco: “Fiamme dolose”

incendioUn incendio nella notte ha distrutto 15 ettari di macchia mediterranea sul Monte Erice. Il rogo è divampato in localita’ “Casazza” e ha tenuto impegnati vigili del fuoco e corpo forestale fino alle prime ore del mattino. Non ci sono stati danni a persone e alle abitazioni. Ma a causa del forte vento di maestrale le fiamme hanno rappresentato un vero pericolo per le case. Per le operazioni di spegnimento sono stati impiegati cinque mezzi dei vigili del fuoco, tre del Corpo forestale, sul posto anche due squadre dei vigili del fuoco, nonche’ diverse autobotti.  Sull’accaduto, il sindaco di Erice Giacomo Tranchida ha scritto al governatore siciliano Rosario Crocetta e all’assessore alle risorse agricole e alimentari dell’Isola Dario Cartabellotta, parlando di un incendio “che non puo’ non essere di natura dolosa viste le condizioni ambientali e climatiche“. Il primo cittadino ha sottolineato “una strana coincidenza magari temporalmente correlata alle precarie condizioni interessanti i lavoratori forestali e le loro spettanze” e lamenta la mancata realizzazione dei viali parafuoco. “Non posso sin d’ora non ritenere – conclude Tranchida – la Regione quale eventuale corresponsabile di malaugurati futuri maggiori danni“.