fbpx

Dissesto idrogeologico in Calabria, Giordano (Idv) tuona: “da Gentile risposta allarmante”

giuseppe-giordano-idvIl quadro delineato dall’assessore regionale, On.le  Gentile, in risposta ad una mia interrogazione tesa ad avere chiarimenti  sull’Accordo di programma Quadro, sottoscritto dalla Regione Calabria e dal Ministero dell’Ambiente, finalizzato a fronteggiare il rischio idrogeologico mediante la realizzazione di interventi urgenti per un importo complessivo di 220 milioni di euro, cofinanziato per il 50% dalla stessa regione Calabria, è allarmante. Il consigliere regionale Giuseppe Giordano lamenta ancora una volta come spesso notevoli finanziamenti erogati a favore della nostra regione non trovino attuazione. Non si può accettare, sottolinea Giordano, che dei duecento interventi programmati, dei quali  ben ottantotto hanno trovato una adeguata copertura finanziaria, siano stati realizzati solo alcuni e che a distanza di più di due anni il governo regionale venga a riferire in aula sul fallimento della  gestione commissariale tanto da spingere il Presidente Scopelliti ad avanzare recentemente una richiesta di revoca del commissariamento con il conseguente riconoscimento alla regione della titolarità degli interventi .

Sulla questione, denuncia l’esponente regionale, il governo regionale, anche alla luce delle preoccupazioni  manifestate a suo tempo  dall’ordine dei geologi, avrebbe dovuto evitare di far perdere tempo prezioso atteso che lo  stesso Accordo stipulato  con il Ministero dell’Ambiente assegnava all’ente Regione poteri di controllo e monitoraggio,compito che altre realtà regionali hanno espletato con più celerità.

 E ancora, continua il consigliere Giordano,a che punto si trova la procedura di aggiornamento del PAI( Piano di Assetto idrogeologico Regionale) che risale al lontano 2001 e  ormai datato.

Per questo motivo, conclude il consigliere regionale, ho chiesto, in sede di replica alla risposta dell’assessore Gentile, che il Presidente del Consiglio predisponga una seduta consiliare che si occupi specificatamente del dissesto idrogeologico nella nostra regione affinchè emerga in modo chiaro quali siano gli interventi posti in essere dal governo regionale per superare i ritardi accumulati negli ultimi anni.