Allerta rossa Stromboli, Commissione Grandi Rischi: “fenomeni eccezionali, monitoraggio per il rischio tsunami”

Allerta rossa Stromboli, Commissione Grandi Rischi: "rafforzato il presidio delle forze dell'ordine sull’isola"

StrettoWeb

Si è svolta stamattina una nuova riunione operativa sulle misure per la salvaguardia della popolazione sull’isola di Stromboli, per la quale è stato innalzato nei giorni scorsi il livello di allerta per attività vulcanica. Tra le misure messe in campo dal Servizio nazionale della Protezione Civile a tutela della popolazione, intensificata la presenza di personale dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato e Vigili del Fuoco sull’isola, a supporto del Sindaco e della protezione civile locale.

Nella giornata di ieri la Commissione Grandi Rischi, convocata dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, ha confermato l’eccezionalità dei fenomeni osservati a Stromboli nei giorni scorsi, che hanno portato all’emanazione dell’allerta rossa
e all’attivazione di una fase operativa di preallarme, e ha raccomandato che, nonostante l’apparente attenuazione dei fenomeni nelle ultime ore, si mantenga elevato il monitoraggio, sia per quanto riguarda una possibile evoluzione dell’attività vulcanica, sia per quanto riguarda la possibilità che il materiale vulcanico cadendo in mare provochi un maremoto, come già accaduto a dicembre 2002.

A tale proposito, sulla base delle raccomandazioni della Commissione, il Sindaco sta provvedendo tramite ordinanza a interdire l’accesso alle spiagge più prossime alla Sciara del Fuoco o comunque più difficili da evacuare in caso di allarme tsunami.

Condividi