Tragedia sfiorata in Calabria: ragazza ingerisce farmaci e si getta nelle acque del porto

Un terribile episodio che poteva finire malamente: la 30enne, del cosentino, ha barcollato fino al porto e ha cercato di farla finita gettandosi in mare

StrettoWeb

Un terribile episodio che poteva trasformarsi in tragedia: una donna di 30 anni ha tentato di farla finita a Campora San Giovanni, comune in provincia di Cosenza. La giovane, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe ingerito una certa quantità di farmaci e, barcollando, si sarebbe gettata nelle acque del porto turistico del Tirreno Cosentino. Ma un ragazzo, presente al momento del terribile gesto, non ha esitato un attimo ed è corso a salvarla.

L’eroe in questione si è infatti tuffato in acqua per aiutare la 30enne: in quel preciso momento sono arrivati i Carabinieri della Stazione di Amantea i quali, a bordo di un’imbarcazione, hanno raggiunto i due ragazzi ripescandoli dal mare. Saranno le forze dell’ordine a fare luce sull’accaduto, intanto i due giovani sono salvi e la 30enne ha potuto riabbracciare i suoi familiari.

Condividi