Terapia intensiva pediatrica a Cosenza, Marziale: “grave diffondere inesattezze”

Il Garante Marziale: "non risponde alla verità: il reparto a Cosenza lavora e niente è stato dismesso"

StrettoWeb

“Come per abitudine accade a certe latitudini, si sta spargendo la voce che la Terapia intensiva pediatrica dell’Ospedale Annunziata di Cosenza sia stata chiusa. Il che non risponde alla verità”: è quanto dichiara il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, che proprio egli nel 2016, appena insediato al primo mandato, ottenne. “È vero che avrebbe dovuto essere realizzata come struttura complessa ed è rimasta semplice ma è gravissimo diffondere notizie distorcendone una verità che disinforma l’utenza”.

“Nel piano sanitario del governatore Occhiuto – spiega – è prevista proprio la realizzazione di un’unità operativa complessa di terapia intensiva pediatrica, così come decretata al tempo dal commissario alla sanità regionale ad acta Massimo Scura, ma a Catanzaro. Nel frattempo – conclude Marziale – il reparto a Cosenza lavora e niente è stato dismesso. La Terapia intensiva pediatrica in Calabria c’è dal 2016”.

Condividi