Pesca illegale: sequestrati oltre 800 chili di novellame nell’Alto Jonio Cosentino

Il prodotto ittico in questione, trasportato illecitamente da cittadini italiani provenienti dalla vicina Puglia, è stato rinvenuto all'interno di due mezzi

StrettoWeb

La Guardia di Finanza di Cosenza ha concluso con successo due distinte operazioni di contrasto alla pesca di frodo nel territorio dell’Alto Jonio Cosentino portando al sequestro di elevato quantitativo di novellame di sarda. Il prodotto ittico in questione, trasportato illecitamente da cittadini italiani provenienti dalla vicina Puglia, è stato rinvenuto all’interno di due mezzi.

I Finanzieri della Tenenza di Montegiordano, impegnati nelle attività di controllo sulla ss106 all’altezza di Roseto Capo Spulico, hanno intimato l’alt a due diversi autoveicoli sottoposti a perquisizione. Dopo aver chiesto ai conducenti di aprire il bagagliaio, la Finanza rinveniva teli sotto cui, di fatto, erano occultate casse in polistirolo contenenti oltre 800 chili di novellame, illecitamente pescato in violazione di legge.

Le operazioni di servizio si sono concluse con il sequestro amministrativo del prodotto e la contestazione della sanzione amministrativa di 25mila euro ai danni dei responsabili. Entrambe le operazioni sono state messe a segno nel corso delle ore serali, durante le quali il trasporto illecito di novellame risulta più agevole, attesa la scarsa visibilità.

Condividi