Cosenza, picchia moglie e figli: divieto di avvicinamento per un 55enne

Anni di maltrattamenti e insulti fino al giorno della denuncia: il 55enne non potrà più avvicinarsi alla famiglia

StrettoWeb

Ennesimo caso di violenza consumatosi tra le mura domestiche: è accaduto a Cosenza dove un uomo di 55 anni è stato allontanato da casa a causa dei continui atteggiamenti minatori e aggressivi. All’uomo è stata applicata la misura cautelare di divieto di avvicinamento alla dimora e alle persone offese, in questo caso la moglie e i due figli minori. La condanna è arrivata a seguito dell’attività investigativa della Polizia guidata dalla Procura della Repubblica di Cosenza.

Le indagini sono cominciate lo scorso 30 marzo, a seguito di denuncia da parte della moglie dopo l’ennesimo caso di violenza. Botte, insulti e atteggiamenti possessivi sia nei confronti della donna che dei due figli della coppia, entrambi minori. Un tipico atteggiamento da padre-padrone che cercava di farsi “rispettare” utilizzando le maniere forti.

Le continue aggressioni hanno provocato un grave stato di ansia e di paura nelle vittime e, a seguito dell’ultima sfuriata, la moglie ha decido di denunciare per salvaguardare la sua incolumità e quella dei minorenni coinvolti. In aggiunta al divieto di avvicinamento e l’impossibilità di contattare la parte lesa, l’uomo sarà sottoposto a costante monitoraggio mediante l’utilizzo del braccialetto elettronico.

Condividi