Reggio Calabria, domani sciopero del commercio: protesta di alcuni grandi negozi e marchi | NOMI

Il settore del commercio sciopera domani a Reggio Calabria: la nota di Cgil e i nomi di marchi e negozi i cui lavoratori protesteranno

StrettoWeb

“Domani, Sabato 30 marzo, scioperano le lavoratrici ed i lavoratori del Commercio e della Distribuzione Moderna Organizzata delle aziende aderenti a Federdistribuzione (Zara, Ovs, Upim, Lidl, Despar) per riconquistare il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro”. Così in una nota Cgil Calabria annuncia lo sciopero del settore commerciale a Reggio previsto per domani.

“In questa ultima settimana – si legge ancora nella nota – sono stati rinnovati i tre CCNL di lavoro afferenti al Commercio ed al Terziario (Confcommercio, Confesercenti, Distribuzione Cooperativa) e solo Federdistribuzione ha arrogantemente rifiutato di riconoscere alle lavoratrici ed ai lavoratori diritti e miglioramenti delle loro condizioni di precarietà tendando uno scambio tra questi ed il salario. Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltucs Uil non accettano questo atteggiamento irrispettoso e umiliante delle aziende aderenti a Federdistribuzione e auspicano un ripensamento e una rapida riapertura del tavolo di trattativa”.

Per questo “un sit-in unitario è stato organizzato a Reggio Calabria sul Corso Garibaldi dalle ore 11,00 alle ore 12,00 al quale prenderanno parte le lavoratrici ed i lavoratori delle aziende in sciopero e dirigenti del sindacato. Inoltre Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltucs Uil confermano anche quest’anno lo Sciopero generale del Commercio e della DMO nei giorni di Pasqua e Pasquetta per chiedere la modifica delle normative che hanno portato alle aperture liberalizzate impedendo alle lavoratrici ed ai lavoratori di poter godere delle festività e del giusto riposo”, si chiude la nota.

Condividi