Messina: giornata Internazionale dell’epilessia, palazzo Zanca si colora di viola

Obiettivo è sensibilizzare la cittadinanza e migliorare l’informazione promuovendone la consapevolezza sull’epilessia. Campagna di informativa anche lungo la traversata dello stretto di Messina

StrettoWeb

Anche a Messina, oggi, 12 febbraio, sarà ricordata la Giornata Internazionale dell’epilessia e questa sera palazzo Zanca sarà illuminato di viola. Al riguardo, il Comune di Messina ha accolto l’iniziativa, proposta dall’Associazione Italiana Epilessia unitamente alla OdV Nova Militia Christi – Protezione civile e dalla Lega Italiana contro l’Epilessia, di illuminare il Palazzo comunale di viola, il colore associato all’epilessia.

“L’illuminazione viola di palazzo Zanca non è solo un atto di visibilità ma rappresenta un segno che auspichiamo possa sensibilizzare la cittadinanza verso una patologia spesso soggetta – afferma il sindaco Federico Basileal pregiudizio e discriminazione a carico delle persone che ne sono colpite. Proprio per questo è doveroso ringraziare professionisti e volontari dell’Associazione e della Lega Italiana contro l’epilessia per il loro impegno nel sensibilizzare la popolazione su pregiudizi e stigma ancora presenti riguardo questa malattia nonostante i progressi scientifici e sociali”.

International Epilepsy Day è un evento mondiale che promuove la consapevolezza sull’epilessia in più di 180 Paesi dove molte città scelgono di illuminare il 12 febbraio un monumento di viola per fare luce su una patologia che, seppur affligga tantissime persone in tutto il mondo, è ancora poco conosciuta e stigmatizzata. L’intento è quello di sensibilizzare la collettività all’importanza e alla presenza di questa patologia, oltre alla necessità di comprendere e supportare le persone con epilessia e le rispettive famiglie.

Con questo intento, la campagna informativa e di sensibilizzazione alla Giornata dell’Epilessia, a Messina, prevede inoltre un’iniziativa che si terrà sempre oggi, lunedì 12, a bordo della nave ELIO, dalle ore 15.20 alle 20.40, promossa dalla UOC di Neuropsichiatria Infantile e dall’UOSD di Neurofisiopatologia e Disordini del Movimento dell’AOU “G. Martino”, in collaborazione con l’UOC di Neurologia del GOM di Reggio Calabria e l’Associazione Siciliana per l’Epilessia (A.S.P.E.)e in sinergia con il Gruppo Caronte & Tourist e la Lega Italiana contro l’Epilessia Sicilia-Calabria (LICE). Pertanto, chi si troverà a transitare sullo Stretto avrà modo di conoscere questa patologia, grazie alla presenza a bordo di specialisti dell’AOU “G. Martino”, che coinvolgeranno i passeggeri a partecipare a un quiz conoscitivo/divulgativo, oltre alla distribuzione di gadgets e intrattenimento musicale. Un trait d’union tra Sicilia e Calabria, rappresentato metaforicamente dal tratto di mare attraversato; tanto che per l’occasione il Pilone Calabrese sarà anche illuminato di viola per accendere i riflettori su questo tema.

Condividi