Comitato Cosenza Sud: “vigliamo affinché si pensi alla salute dei cittadini”

"Riapre finalmente il Punto prelievi aggiungendosi al Servizio Dialisi riavviato all’interno del Presidio Ospedaliero di Rogliano"

StrettoWeb

“Leggendo qualcuno potrebbe pensare che siamo arrivati in ritardo, ma come nel caso della riapertura del Servizio Dialisi anche stavolta ci stiamo preoccupando di verificare (e vigilare) che tutto vada come deve andare e che finalmente si abbiano a cuore i diritti dei cittadini piuttosto che assumerci la vana gloria del successo, lasciando questi tentativi maldestri a chi, per l’ennesima volta, cerca di saltare sul carro del vincitore per guidarlo dopo aver provato a ribaltarlo”.

“Dopo anni di chiusura riapre finalmente il Punto prelievi aggiungendosi al Servizio Dialisi riavviato nei mesi scorsi all’interno del Presidio Ospedaliero “Santa Barbara” di Rogliano. Ma sono ancora tanti i passi da fare per raggiungere il traguardo di una Medicina territoriale rispondente ai bisogni delle persone che vivono a Sud di Cosenza. I componenti del Comitato Cosenza Sud, semplici cittadini, hanno riacceso i riflettori sull’assordante silenzio che gravitava intorno ai temi della salute e della sanità. Circa due anni addietro hanno dato il via al confronto a viso aperto con gli amministratori locali presentando loro – in occasione di un incontro convocato a Rogliano – un documento contenente l’idea progettuale relativa ai bisogni in ambito sanitario, teso a costruire un “Tavolo Sanità”.

“Documento che la maggior parte dei Sindaci dei Comuni a Sud di Cosenza ha sottoscritto e che immediatamente il Comitato ha sottoposto all’attenzione delle Istituzioni. Successivamente, accompagnata da una delegazione di Sindaci, la componente civica è stata accolta presso la sede della Regione Calabria per confrontarsi (confronto che a tutt’oggi continua) con la Struttura Commissariale, che sin da subito ha manifestato attenzione rendendosi disponibile rispetto alla proposta progettuale (lo diciamo guardando ai fatti Dialisi/Punto Prelievi)”.

“Per alimentare capacità, competenze e conoscenze, il Comitato ha aderito a Comunità Competente, una fitta e importante rete che opera sui temi della Sanità in Calabria, avviando con essa una proficua quanto importante collaborazione. Dopo quello di Rogliano sono stati organizzati altri incontri con istituzioni e associazioni, culminati con l’assemblea pubblica di Marzi alla presenza del portavoce di Comunità Competente, dottor Rubens Curia. Non a caso già da anni il Comitato avanza proposte e rivendicazioni in merito al diritto alla salute con risultati più che tangibili: sia il Servizio di Dialisi che il Punto Prelievi sono stati infatti riaperti. Questo impegno non si ferma’.

“Ecco perché, sulla scorta delle ultime decisioni il Comitato chiede di assicurare agli utenti la possibilità di prenotare e pagare il ticket per le prestazioni attraverso una soluzione comoda e moderna, sollecitando i Sindaci all’assunzione di un impegno concreto circa la riapertura, presso le sedi Comunali, dei Centri Unici di Prenotazione (Cup) e la installazione di un “Totem Touch Screen” da parte dell’Azienda ospedaliera, presso il P.O. Santa Barbara, in modo da permettere il pagamento in loco. Tuttavia sono ancora tanti i passi necessari per la realizzazione di una Medicina territoriale efficiente, capace di soddisfare i bisogni delle persone, ma solo attraverso un confronto tra cittadinanza, istituzioni locali e regionali, i risultati sono perseguibili”.

“Pertanto, un grazie va a chi in queste ore ha dimostrato solidarietà con estrema chiarezza e altrettanta dignità, ma soprattutto con onestà intellettuale evidenziando l’importanza del ruolo sociale del Comitato Cosenza Sud. Così come un ringraziamento sentito va al sub Commissario regionale alla Sanità, dottor Ernesto Esposito, che si è reso disponibile coinvolgendo sia il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria sia il Commissario Straordinario dell’Azienda Ospedaliera (incontro tenutosi presso la sala del Consiglio comunale di Rogliano), manifestando attenzione sulle istanze per l’ottenimento di una Sanità attenta ai bisogni della collettività. Nei prossimi comunicheremo data e luogo di una conferenza stampa congiunta (insieme alla rete di Comunità Competente) per relazionare sui progetti per la Calabria in direzione della tutela e del diritto alla Salute per tutti i cittadini”.

Condividi