Arberia di Calabria, Spezzano approva il Bilancio di Previsione

Soddisfatta l'assessore Marini: "un risultato di cui siamo orgogliosi, perché consentirà di non arrestare neppure per un giorno il lavoro del nostro Comune"

StrettoWeb

Il Consiglio Comunale di Spezzano Albanese, nei giorni scorsi, ha approvato il bilancio di previsione 2024-2026. Presso la Sala consiliare, l’Assemblea costituita dall’intera maggioranza ha dato il via libera al documento finanziario relativo al prossimo triennio. Una manovra coerente con la programmazione degli ultimi 10 anni che continua a dimostrare la capacità dell’Amministrazione di saper gestire, in maniera efficiente, le spese per dare risposte rapide e certe a cittadini oltre che strumenti alle imprese. L’approvazione, com’è noto, è avvenuta ben in anticipo rispetto alle tempistiche generali.

“Farlo entro la fine dell’anno precedente – commenta l’assessore al bilancio Caterina Marininon è da tutti, considerata la proroga che il Governo ha dato al 15 marzo. Per noi – aggiunge – invece è un elemento importantissimo che dimostra la presenza di una macchina organizzativa e gestionale del bilancio molto valida. A questo – continua – mi piace aggiungere che si evidenzia come non ci siano problemi e ci permette, altresì, di scongiurare qualsiasi esercizio o gestione provvisoria, consentendo alla macchina amministrativa di lavorare a pieno regime fin dal primo mese 2024. Ciò anche in considerazione delle scadenze, improrogabili, del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) cui è dedicata una specifica Sezione”.

“Sono molto soddisfatta – commenta Marini – del lavoro che, con impegno, coordinazione e spirito di collaborazione, stiamo portando avanti. Un risultato di cui siamo orgogliosi, perché consentirà di non arrestare neppure per un giorno il lavoro del nostro Comune. In questo modo – conclude –, continueremo a rispondere con tempestività alle esigenze della comunità spezzanese, garantendo stabilità finanziaria all’Ente e attuando una pianificazione strategica a breve, medio e lungo periodo che consentirà di programmare le sfide future con una sempre più efficace gestione delle nostre risorse”.

Condividi